rotate-mobile
Cronaca

Porto di Trieste, Serracchiani: «Regione pronta a nomina del nuovo presidente»

Intervento della presidente del Friuli Venezia Giulia: «Il presidente dell'Autorità portuale deve infatti essere nominato nell'ambito di una terna di esperti con decreto ministeriale, previa comunque l'intesa con la Regione»

«La Regione è già pronta a svolgere attivamente il proprio ruolo al fine di raggiungere l'intesa con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti»?.

Con una comunicazione dello scorso 30 dicembre, così la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha informato il ministro Maurizio Lupi sulla volontà della Regione di adempiere dunque a quanto previsto dall'attuale normativa nazionale sulla portualità in merito alla nomina del nuovo presidente dell'Autorità portuale di Trieste, stante la scadenza dell'attuale mandato fissata al prossimo 19 gennaio.

Il presidente dell'Autorità portuale deve infatti essere nominato nell'ambito di una terna di esperti con decreto ministeriale, previa comunque l'intesa con la Regione.

«Adempiuto il passaggio formale della designazione della terna da parte rispettivamente della Provincia, dei Comuni e della Camera di commercio competenti sul territorio - ha ricordato la presidente Serracchiani al ministro Lupi - mi auguro che la collaborazione istituzionale tra la Regione e il Ministero possa condurre al puntuale rispetto delle scadenze, evitando vuoti nel trapasso della governance del Porto di Trieste»?.

Un "vuoto", come nella giornata di oggi ha osservato la stessa presidente del Friuli Venezia Giulia, "assolutamente
improponibile nel momento in cui può essere avviata la fase di sdemanializzazione del comprensorio di Porto Vecchio. E' un processo in grado di rilanciare veramente le funzione emporiale del capoluogo regionale, attraverso una sinergia che si realizza tra la Regione, il Commissariato del Governo e il Comune, ma in cui evidentemente non può mancare un'Autorità portuale in pienezza di poteri».

«Anche per questo motivo la Regione - ha concluso Serracchiani -si conferma pronta per lavorare assieme ai vertici del dicastero delle Infrastrutture e dei Trasporti per assicurare una nuova efficace guida allo scalo triestino».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Trieste, Serracchiani: «Regione pronta a nomina del nuovo presidente»

TriestePrima è in caricamento