Cronaca

Russo (Pd) sponsor del Porto di Trieste in Cina

Il senatore triestino che ha sdemanializzato il Porto Vecchio era a Pechino con una delegazione di parlamentari

«La scorsa settimana, assieme ad una delegazione di senatori sono stato in Cina su invito del governo di Pechino. Nei vari incontri istituzionali con le autorità politiche cinesi, i principali think tank di politica estera, i rappresentati di grandi università e gli imprenditori locali abbiamo affrontato, tra i vari, anche il tema della nuova via della seta. Un’opportunità gigantesca per il nostro Paese e per Trieste in particolare».
Così afferma il senatore Francesco Russo, cha ha avuto il merito di riconsegnare l'antico scalo alla città, sul suo profilo Facebook.

«In accordo con l’ambasciatore italiano a Pechino Sequi - conclude il senatore - ho ribadito in tutte le sedi che per il Governo italiano è l’Alto Adriatico, e (Trieste in particolare) il terminale naturale della "Belt and Road Initiative", la principale iniziativa di sviluppo commerciale in cui la Cina, per i prossimi anni, ha pianificato investimenti fino a 300 miliardi di euro. E mi sono permesso di aggiungere che Trieste, grazie ai punti franchi, ha delle caratteristiche uniche che rendono il nostro territorio il luogo ideale per attrarre investimenti. Anche in Porto Vecchio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russo (Pd) sponsor del Porto di Trieste in Cina

TriestePrima è in caricamento