Spazio studio, pc e wi-fi: nasce il Punto Lettura U35

Il Punto Lettura verrà inaugurato giovedì 24 ottobre. Lo spazio entra a far parte della rete delle Biblioteche Diffuse del Comune di Trieste e il PAG-Progetto Area Giovani, un nuovo importante patrimonio di idee e libri.

Foto Aiello

Giovedì 24 ottobre, alle ore 18.00, alla presenza dell'Assessore ai Giovani Francesca De Santis e con un aperitivo insieme a tutti coloro che lo hanno progettato, apre al Polo Giovani Toti un nuovo spazio dedicato alla letteratura e ai giovani. E’ il Punto Lettura U35, sul Colle di San Giusto (ingresso via del Castello 3), che entra a far parte della rete delle Biblioteche Diffuse del Comune di Trieste e il PAG-Progetto Area Giovani, un nuovo importante patrimonio di idee e libri.

Con il Punto Lettura U35 il PAG-Progetto Area Giovani vuole offrire ai molti giovani della nostra città uno spazio studio accogliente con 18 posti, una postazione pc per consultazioni e la rete wifi. Gli orari, per ora, corrispondono a quelli dell'apertura del Polo Giovani Toti: lunedì e giovedì 14.00-20.00, martedì e venerdì 8.30-14.30 e mercoledì 16.00-22.00. Maggiori informazioni relative agli eventi che verranno organizzati saranno visibili sul sito pag.comune.trieste.it, sulle pagine Facebook e Instagram del Progetto Area Giovani e dell'Emeroteca Tomizza, un luogo molto frequentato dagli studenti che adesso potranno usufruire anche del nuovo Punto Lettura del PAG.

Letteratura Under35

Quando nel 2017 l'associazione culturale Charta Sporca, accreditata al PAG-Progetto Area Giovani, organizza grazie a un finanziamento regionale il festival della letteratura under 35 “Letteraria”, sviluppa un'idea conseguente: creare uno spazio lettura con una biblioteca che raccolga opere editate prima che i loro autori abbiano compiuto i 35 anni, da cui il titolo U35-Under35. Compagni di avventura e partner di questo progetto sono il Servizio Biblioteche del Comune di Trieste e l'associazione Ticonzero; a questa seconda realtà il merito di aver curato con i borsisti, i volontari e gli studenti in alternanza scuola lavoro la selezione e la catalogazione sul catalogo del Sistema Bibliotecario Nazionale di circa trecento monografie che, insieme all'importante lascito “Daniela Savina” di libri a carattere socio-filosofico, costituiscono il nucleo di partenza della Biblioteca U35. L'implementazione di questa sezione sarà costante e la suddivisione dei volumi per secoli di riferimento renderà esplicito l'intento del progetto di studiare come nel tempo i giovani si sono rapportati con il mondo dell'editoria. Nello stesso tempo l'esposizione dei libri a scaffale consentirà un'agile consultazione e il prestito.

Il Punto Lettura U35 assieme al progetto Under 35 dell'associazione culturale Charta Sporca e le residenze estive per giovani autori fanno parte del progetto LETS Print per la candidatura di Trieste Città Creativa per la Letteratura UNESCO, con l'intento di favorire lo studio e la valorizzazione del lavoro giovanile nell'editoria e della professionalizzazione in questo settore. L'operazione nel suo complesso esprime il valore di azioni sinergiche che portano in primo piano un'idea di editoria giovane protagonista di cambiamenti, un sistema di volontariato attivo e partecipe e un'amministrazione che gioca un ruolo determinante di governance mettendo in rete i soggetti che operano sul territorio creando nuove opportunità per i giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento