Il Balletto

Sold out al Rossetti per "Lo Schiaccianoci" di Cannito

Teatro gremito e pubblico entusiasta per l'esibizione della Roma City Ballet Company. Sul palco 30 ballerini e due étoile internazionali

TRIESTE - "Lo Schiaccianoci" è tornato sul palco del Politeama Rossetti, grazie alla Roma City Ballet Company, che nella serata di ieri, 12 dicembre, si è esibita per la prima volta al Teatro Stabile e ha registrato il sold out. Il classico di Natale, grande balletto del repertorio classico dell’Ottocento, ha brillato sotto una nuova luce grazie all'originale coreografia e regia di Luciano Cannito. In questa moderna interpretazione de "Lo Schiaccianoci", basato sulla versione originale di Petipa, particolare rilevanza viene data al personaggio di Drosselmeyer, interpretato da Manuel Paruccini, già primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma. Drosselmeyer, che nella visione di Cunnito è un personaggio elegante e magico, regala alla piccola Clara un sogno meraviglioso nel mondo delle favole, in cui i giocattoli diventano figure animate e si esibiscono in vivaci coreografie, accompagnate dalle celebri musiche di Čajkovskij. 

L'atmosfera magica e fiabesca de "Lo Schiaccianoci" è stata resa ancora più coinvolgente dai ballerini della Roma City Ballet Company, che hanno interpretato magistralmente i brani più rappresentativi. L'esibizione dell'intero corpo di ballo, una trentina di interpreti, ha ricevuto calorosi e meritati applausi. Particolare entusiasmo è stato riservato ai solisti, tra cui la Fata Confetto e al Principe Coqueluche, interpretati da due étoile internazionali, i primi ballerini del Teatro dell’Opera di Berlino Iana Salenko e Dinu Tamazlacaru. Anche questa volta il Politeama Rossetti ha ospitato una notte indimenticabile che ha permesso al pubblico, giovane e meno giovane, di immergersi in un capolavoro senza tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sold out al Rossetti per "Lo Schiaccianoci" di Cannito
TriestePrima è in caricamento