Cronaca

Taglio delle partecipate e nuovo patto Stato-Region, Peroni: «Valore "AA-" assegnato da Standard and Poor's»

L'assessore regionale alle Finanze Francesco Peroni ha illustrato i risultati più importanti raggiunti nel 2016, tra cui il passaggio delle partecipate da 14 a 7

Avvio delle procedure per la rivisitazione del patto Padoan-Serracchiani e sfoltimento del numero delle partecipate regionali. Sono questi i due principali temi sui quali si è focalizzato il lavoro dell'assessore alle Finanze, Francesco Peroni, nel corso del 2016 e illustrate nel corso della conferenza stampa di fine anno svoltasi a Trieste.

Per quanto riguarda il primo aspetto, Peroni ha ricordato l'importanza dell'accordo sottoscritto tra il ministro delle Finanze e la presidente della Regione «che hanno garantito fino ad ora 625 milioni di euro al Friuli Venezia Giulia, di cui circa 200 milioni solo nel 2016 ai quali se ne aggiungeranno altri 200 il prossimo anno. Cifre, queste, di importanza strategica per il Friuli Venezia Giulia, che si sono sommate a quelle dei nostri bilanci e che hanno consentito di dare ossigeno alle nostre politiche».

Il 2016 ? stato anche l'anno in cui si è compiuto un taglio delle partecipate passate da 14 a 7. «Abbiamo ereditato - ha detto Peroni - una situazione complessa e in alcuni casi superata dai tempi. La riduzione è frutto di un ripensamento strategico che tiene conto di ciò che serve realmente alla Regione per i propri fini istituzionali».

Infine l'assessore alle Finanze ha ricordato i risultati lusinghieri in ambito finanziario, come testimonia il rating di Standard and Poor's che ha assegnato al Friuli Venezia Giulia il valore AA- «attribuendo alla Regione una valutazione pari a quella di una superpotenza come la Cina». Ciò che ha contribuito all'ottenimento di questo risultato sono stati la solida gestione finanziaria, l'eccezionale posizione di liquidità, il basso indebitamento e il ruolo di best practice del Friuli Venezia Giulia tra le regioni italiane.

Tra gli obiettivi da raggiungere nel 2017, Peroni ha indicato invece la riforma del demanio e i nuovi canoni a sostegno di imprese e associazioni nonché la negoziazione di un nuovo patto tra Regione e Stato per la definizione dei reciproci rapporti finanziari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio delle partecipate e nuovo patto Stato-Region, Peroni: «Valore "AA-" assegnato da Standard and Poor's»

TriestePrima è in caricamento