Cronaca Via Sant'Anastasio

Aveva rubato una bici, riconosciuto dalla Polizia locale picchia gli agenti: arrestato 20enne

E' successo in via Sant'Anastasio. L'uomo è senza fissa dimora e aveva precedenti per furto e violenza sessuale. La Polizia locale lo aveva fermato perché andava in bici senza illuminazione. Dimostratosi subito nervoso, ha lanciato la bici contro gli agenti

Nella tarda serata del 17 giugno 2021 una pattuglia della Polizia Locale in servizio sul territorio nel centro città, mentre transitava lungo la via Sant'Anastasio, ha notato un giovane a bordo di una bicicletta, priva di qualsivoglia dispositivo di illuminazione. La circolazione in carreggiata del veicolo rappresentava una potenziale insidia per il giovane e per i restanti utenti della strada e, per tale ragione, la pattuglia lo ha fermato. Alla richiesta di documenti l'individuo, che sin da subito ha mostrato segni di insofferenza e nervosismo, non ha ottemperato poiché a suo dire momentaneamente sprovvisto.

Per verificare la veridicità delle generalità dichiarate il personale della Polizia Locale ha effettuato un controllo presso la banca dati interforze e, durante le operazioni, un'attenta osservazione dell'uomo ha permesso ad uno degli operatori di riconoscerlo come l'autore del furto di una bicicletta avvenuta in zona qualche giorno prima. L'individuo, vista la mal partita, ha lanciato brutalmente la bicicletta addosso agli agenti dandosi alla fuga; per poi essere raggiunto dopo un breve inseguimento all'intersezione di via Udine con via Martiri della Libertà.

Vistosi raggiunto l'uomo si è scagliato violentemente contro gli agenti colpendoli con pugni e calci, violenza che non ha impedito agli stessi di contenerlo e immobilizzarlo. L'uomo è stato poi condotto presso la Caserma San Sebastiano dove il controllo sulla sua persona ha messo in luce precedenti di polizia per furto aggravato e violenza sessuale, con un arresto a suo carico a marzo di quest'anno. L'uomo, G.M.A. le sue iniziali, del 2001 e senza fissa dimora, è stato tratto in arresto e condotto a notte inoltrata al Carcere del Coroneo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. L'uomo dovrà rispondere dei reati di violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale lesioni e furto aggravato essendo stato riconosciuto quale l'autore del furto avvenuto il 12 giugno; i due agenti hanno riportato lesioni guaribili in 3 e 5 gg.

Aveva rubato un computer da minorenne, arrestato a Fernetti 14 anni dopo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva rubato una bici, riconosciuto dalla Polizia locale picchia gli agenti: arrestato 20enne

TriestePrima è in caricamento