rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Guerra ai writer a Trieste, 10.000 euro di multa a chi lorda i muri

La giunta Dipiazza ha deciso di inasprire le sanzioni per chi deturpa i beni pubblici con scritte e graffiti

Dura risposta ai writer che imbrattano Trieste con scritte di tutti i tipi, segni incomprensibili, parolacce, bestemmie e disegni di pessimo gusto. La Giunta Dipiazza ha  deciso di contrastare chi lorda i muri della città inasprendo le sanzioni decuplicandole. Non saranno più infatti 1.000 gli euro che saranno inferti in sanzione a chi verrà trovato a scrivere sui muri ma ben 10.000 euro.

Il vicesindaco Pierpaolo Roberti: «Con Roberto Dipiazza l'avevamo promesso: tolleranza zero e sanzioni da 10.000 euro per chi imbratta i muri della città. Ieri ho portato la delibera e da oggi questo è il prezzo che dovrebbe pagare chi vuole scrivere su un muro. Dico dovrebbe perché mi auguro che questa somma spaventi così tanto da farvi lasciare le bombolette a casa e la città più pulita. Se invece siete così sciocchi da farlo comunque, pagherete e pagherete caro». 

Aumentate anche le multe per chi affigge manifesti abusivi sui muri che vengono portate da 500 a 1.500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra ai writer a Trieste, 10.000 euro di multa a chi lorda i muri

TriestePrima è in caricamento