Senzatetto davanti alla chiesa: la Polizia Locale lo accompagna alla mensa

E'successo ieri, nel giorno di Pasqua, davanti alla chiesa di Santa Maria Maggiore. L'evento è stato segnalato nel gruppo Facebook "Te son de Trieste se". Il consigliere Cavazzini: "Lasciare le persone per strada non é da cristiani"

Foto di Luigi Castellani

Un senzatetto chiede la carità davanti alla chiesa di Santa Maria Maggiore nel giorno di Pasqua: la Polizia Locale interviene e lo accompagna alla mensa della Caritas. È successo nella tarda mattinata di ieri, domenica 21 aprile. Il fatto è stato segnalato da un utente Facebook nel gruppo "Te son de Trieste se". 

L'intervento degli agenti

il clochard, come spiegato dal segnalatore, non disturbava nessuno, reggeva un cartello con scritto "Ho perso il lavoro" e chiedeva offerte ai fedeli, attirando l'attenzione degli agenti che sono intervenuti sul posto. Come spiegato a più riprese nei commenti dal consigliere comunale Andrea Cavazzini, la Polizia Locale non si è limitata a compiere il suo dovere chiedendo all'uomo i documenti, ma l'ha accompagnato a pranzare alla mensa della Caritas.

Il commento del consigliere

Così ha poi dichiarato il consigliere Cavazzini: "Lasciare le persone per strada non é da cristiani. La Nostra Polizia Locale é sul territorio anche per aiutare chi ha bisogno portandolo nei centri dove troverà l'assistenza di cui ha bisogno.

Mendicanti: 45 sanzioni e 10 daspo in marzo 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • Frontale tra due auto sulla SP1: tre persone estratte dai Vigili del Fuoco

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

Torna su
TriestePrima è in caricamento