Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Straduri Killa, giovedì semifinale di Italia's Got Talent: «Triestini votateci, stiamo vivendo un sogno!»

Fervono i preparativi per l'esibizione dei vivaci muli triestini "Straduri Killa" in occasione della seconda semifinale di giovedì 7 maggio di Italia's Got Talent, che potrebbe spalancate loro le porte della finalissima

Fervono i preparativi per l’esibizione dei vivaci muli triestini Straduri Killa” in occasione della seconda semifinale di giovedì 7 maggio (21.10 SkyUno) di Italia’s Got Talent, che potrebbe spalancate loro le porta della finalissima in onda sempre in diretta su SkyUno giovedì 14 maggio. Ma andiamo con ordine.

Continui allenamenti sulla nuova coreografia per i quattro triestini, Giovanni, Giovanni, Ilir, Matia che sarà presentata giovedì davanti ai quattro giudici, Claudio Bisio, Luciana Littizzetto, Nina Zilli e Frank Matano nel corso di una delle due manche previste, dove il pubblico diventerà protagonista attraverso il voto da casa. L’allenatore dai quattro formidabili concorrenti è il ventisettenne triestino Manuel Svetina (Bboy Alister), responsabile della scuola Alister Dance All-Star (la cui sede si trova nella palestra “California” di via Bellosguardo 21 a Trieste, dove vengono anche svolte le lezioni) che ci spiega come «ho iniziato a fare l’allenatore una decina di anni fa a seguito dell’incidente successo al gruppo di Magnimel Crew, per portare avanti il lavoro da loro iniziato ed il loro spirito, ed i risultati sembrano arrivare. Il gruppo degli Straduri li seguo ormai da circa 5 anni (nonostante abbiano due 9 anni e due 10 anni ndr.), si sonoStraduri Killa con genitori-3 già distinti in numerose gare svolte, mi seguono con interesse e passione: è un piacere lavorare con loro perché sono dei ragazzini davvero fantastici».

Nessuna pressione da parte dei genitori dei quattro, che in coro, (presenti mamma e/o papà di tutti e quattro i componenti della crew) riferiscono come «i bambini abbiano scelto di loro spontanea volontà di iniziare alcuni anni fa questo sport (qualcuno stava già praticando calcio, come Giovanni, qualcun altro ginnastica artistica, come Mattia), da parte nostra nessuna pressione ma solo una presa d’atto delle loro scelte e l’appoggio incondizionato proprio di un genitore».

La scelta poi è stata ancora di più apprezzata da noi perché «c’è un grande amore – continuano i genitori - ed una grande condivisione, la break - dance infatti gira intorno ad un cerchio che è l' unione. Finite poi le diverse sfide e competizioni i concorrenti si abbracciano e c’è grande rispetto tra tutti, si uniscono divertimento, disciplina e rispetto. C’è grande feeling ed amicizia da parte dei ragazzi e gli stessi sentimenti accomunano anche noi genitori, c’è una grande sintonia generale ed un clima estremamente propositivo che ha contribuito in modo rilevante a questi risultati. Un enorme grazie a Manuel per il grande lavoro fatto in questi anni ed a Riki Yane per il continuo aiuto come le musiche che fanno da sottofondo alle esibizioni».

«Il nostro compito – spiegano i genitori -  in questi mesi è stato quello di evitare che i nostri figli non si montassero la testa e proseguissero con uno stile di vita normale e consono per i bambini della loro età, facendo dunque prendere loro questa esperienza come un gioco, così anche da attutire eventuali delusioni»

«La partecipazione a Italia’s Got Talent è iniziata come un gioco – continuano – ed è stata una decisione condivisa da tutti i genitori e comunicata a Manuel dopo un contest in cui gli Straduri si sono classificati primi. Un primo provino è stato fatto a Vicenza (senza i giurati “vip”), poi una seconda a Rimini (la prima esibizione televisiva su Sky, andata in onda integralmente in 10410388_938927106152047_529188625278632951_n-2trasmissione), e poi l’ultima fase preliminare a Roma, in tv anche questa, in cui i giudici hanno ridotto i concorrenti da 181 a 28».

Infine parola ai protagonisti, gli Straduri: «ci alleniamo in questo periodo tutti i giorni e siamo molto contenti di farlo. Abbiamo un allenatore super come Manuel con cui ci troviamo bene anche se talvolta è un po’ severo. Abbiamo sempre avuto sensazioni positive circa il buon esito delle esibizioni, oltre ad essere Straduri siamo straottimisti!».

Un appello conclusivo: «Votateci tutti, siamo gli unici triestini in gara, siamo Straduri e vogliamo sbarcare in finale. Portiamo in alto il nome di Trieste!».

Il voto da casa sarà attivo nel corso di una delle due manche in cui si esibiranno. Ci sono diverse modalità per poter esprimere il proprio apprezzamento: tramite twitter e facebook, tramite l’applicazione ufficiale IGT 2015 (disponibile gratuitamente sia per iphone che android), tramite il sito internet ufficiale della trasmissione, con il tasto verde del telecomando Sky o mandando un sms al numero 47222 (seguito al numero a cui verranno abbinati gli Straduri e che verrà comunicato durante la trasmissione).

Il più votato di ogni manche accederà direttamente alla finale, mentre ogni giudice ne potrà ripescare solamente uno nel corso di tutta la trasmissione che prenderà parte alla finalissima.

Grande successo per il video promo degli Straduri realizzato da Marco Ciuch con il sottofondo musicale di Riki Yane 

Straduri official video

Posted by Straduri Killa on Venerdì 1 maggio 2015

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Straduri Killa, giovedì semifinale di Italia's Got Talent: «Triestini votateci, stiamo vivendo un sogno!»

TriestePrima è in caricamento