Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Magazzino 26

Trieste vuole ripartire con turismo e congressi: inaugurato il nuovo ufficio di promozione

Nella struttura inaugurata all'interno del magazzino 26 opererà personale di PromoTurismo FVG e Terziaria. Dipiazza: "E' uno dei giorni più belli della mia vita da sindaco". Bando di sei mesi, poi la gara e un affidamento triennale

La futura ripartenza del turismo a Trieste passerà soprattutto attraverso l'alta capacità di spesa proveniente dalle attività congressuali. La presentazione ufficiale del nuovo Convention and Visitors Bureau, avvenuta nella mattinata di oggi 27 aprile presso la sala Luttazzi del magazzino 26 del Porto Vecchio, è stata il pretesto per fare il punto sullo stato di salute del comparto messo in ginocchio dalle restrizioni anti CoViD-19 e per guardare ai prossimi mesi. L’operazione che ha portato all’inaugurazione della nuova struttura (resa possibile grazie a 37mila euro della tassa di soggiorno) si aggiunge al desiderio di rilancio del settore in cui sperano la Regione, PromoTurismo FVG e la stessa giunta Dipiazza. Dopo i primi sei mesi di "sperimentazione", il Comune lavorerà ad un bando di gestione triennale. 

Dipiazza raggiante: "Momento straordinario"

“È uno dei momenti più belli della mia vita da sindaco – ha affermato il primo cittadino del capoluogo regionale –, assieme alle risorse arrivate dal governo (40 milioni di euro arrivati ieri) e dalla Regione, questo nuovo tassello fa capire come la città stia vivendo un momento straordinario”. L’obiettivo primario del nuovo "infopoint" del Porto Vecchio (che l’assessore al Turismo del Comune di Trieste Giorgio Rossi ha definito “un sogno che si avvera”) sarà quello di coordinare i diversi portatori d’interesse del settore e di fornire supporto in tutte le fasi, sia di costruzione che di commercializzazione degli stessi prodotti turistici.

Di che cosa si occuperà la struttura?

Tra le attività prevalenti, si va dalle informazioni sugli alberghi ai servizi, fino alle particolarità locali e ai contatti diretti con la filiera. Con il coinvolgimento dei tour operator, delle agenzie e dei privati, la nuova struttura rappresenterà quindi uno degli snodi centrali del turismo triestino. “Quando si ripartirà – così il direttore generale di PT FVG, Lucio Gomiero - dovremo essere pronti per scalare la classifica. L’abito che abbiamo scelto per Trieste (il congressuale, ma non solo ndr) è fatto su misura e va portato avanti”.  Dopo le recenti polemiche sulla maggiore promozione della montagna rispetto alle città (critiche sollevate anche da esponenti della maggioranza del Consiglio comunale giuliano), PT FVG “accontenta” Trieste definendola, nelle parole del presidente Bruno Bertero, la candidata ideale “per rilanciare il settore e ‘pacchettizzare’ l’offerta turistica complementare di tutto l’alto Adriatico”.  

"Ci aspettiamo buonissimi risultati"

“Non temiamo niente e nessuno – così invece l’assessore regionale al Turismo Sergio Emidio Bini – e su Trieste ci sarà una crescita importantissima. Con tutte le risorse a disposizione possiamo andare lontani. Ripartiamo da qui”.  A due passi dal centro congressi più grande del nordest (struttura da 9000 metri quadrati, ad oggi parzialmente impiegata nella campagna vaccinale ndr), il CVB piace anche a Guerrino Lanci di Federalberghi e rappresentante di Terziaria, la realtà che gestirà la struttura. “Ci aspettiamo buonissimi risultati” così il patron delle strutture ricettive che opererà in collaborazione a Gabriella Ghigi, guru chiamata da PT FVG a studiare la strategia di ripartenza.

Si punta ad attrarre la capacità di spesa dei congressisti

“Il turismo è cambiato – ha esordito – e con esso anche il settore dei congressi che guardano con favore a città più piccole e, inoltre alla sensibilità verso l’ambiente”. Il turismo congressuale in Italia vale diversi miliardi di euro (in media un congressista spende dieci volte di più di un turista normale ndr) e nel 2019 ha coinvolto poco meno di 30 milioni di persone. “Il quasi azzeramento del settore – così PT FVG – consentirà la ripartenza e nuove opportunità di business anche per destinazioni come Trieste”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste vuole ripartire con turismo e congressi: inaugurato il nuovo ufficio di promozione

TriestePrima è in caricamento