Domenica, 21 Luglio 2024
Stangata

Scontri nel post gara con il San Giuliano, quattro daspo ad ultras alabardati

I daspo emessi dal questore di Monza Marco Odorisio sono due della durata di sette anni, uno della durata di cinque anni e uno della durata di tre anni. Altri sei daspo emessi ai danni di tifosi della Pro Patria, giunti a Seregno per il match di ritorno dei playout

Tafferugli tra i tifosi della San Giuliano City e quelli della Triestina: scattano 10 Daspo da uno a otto anni per i 10 tifosi coinvolti. I provvedimenti, disposti dal questore di Monza Marco Odorisio, arrivano dopo i fatti dello scorso 13 maggio allo stadio comunale di Seregno durante la partita valevole i play out di ritorno del campionato di calcio di Serie C. La partita era stata vinta dalla Triestina. 

Le due tifoserie si erano subito affrontate con accensione di petardi, fumogeni, fuochi d’artificio oltre, naturalmente, agli insulti. Una situazione che, come riferiscono dalla questura monzese, era proseguita per tutta la durata dell’incontro anche con minacce con cinture e aste. Al termine della partita i tifosi della Triestina avrebbero tentato una vera e propria rissa scavalcando le balaustre per fare l’invasione di campo e tentando di aggirare lo schieramento delle forze dell’ordine per tentare lo scontro diretto con gli avversari.

Una vera e propria “manovra di attacco” che era stata bloccata solo dall’intervento tempestivo delle forze dell'ordine che hanno dovuto effettuare varie cariche di “alleggerimento” e lancio di lacrimogeni intervenendo su due fronti, dato che i tifosi della squadra del San Giuliano City, attirati dalla situazione, si erano immediatamente incamminati con l’intento di accettare la sfida ed affrontare i rivali. Gli ultras della Triestina non erano soli, ma supportati da quelli della Pro Patria 1919, società calcistica con loro gemellata, che erano giunti numerosi, dalla provincia di Varese, per dare supporto e che hanno partecipato ad ogni intemperanza e atto vandalico. Sono iniziate subito le indagini della Digos e del personale della questura monzese, in collaborazione con i colleghi delle questure di Varese e di Trieste per l’identificazione dei tifosi. 

Il questore di Monza ha disposto 10 Daspo: sei nei confronti dei supporter della Pro Patria, uno della durata di otto anni, uno della durata di sei anni, uno della durata di tre anni, due per la durata di due anni, uno per la durata di un anno. Per quanto riguarda i tifosi alabardati, i Daspo sono quattro. Due della durata di sette anni, uno della durata di cinque anni e uno della durata di tre anni. I daspati hanno un’età compresa tra i 22 e i 52 anni, residenti tra la provincia di Varese e la provincia di Trieste, nonché sei recidivi in quanto già colpiti dallo stesso provvedimento per fatti specifici avvenuti in altre manifestazioni sportive o con precedenti di penali o di polizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri nel post gara con il San Giuliano, quattro daspo ad ultras alabardati
TriestePrima è in caricamento