Cronaca

Ubriaco, cade dal secondo piano e si infilza sulla ringhiera

E'successo a Duino, ad un 35enne inglese che festeggiava con gli amici in una struttura ricettiva. Tasso alcolemico molto alto, sopravvissuto dopo un'operazione chirurgica. Non sarebbe in pericolo di vita

Foto di repertorio

Completamente ubriaco, cade dal secondo piano e si infilza su una ringhiera. Poi si rialza e cade ancora su una tettoia di plexiglass, sfondandola. Forse una festa tra amici e diversi bicchieri di troppo hanno portato a un episodio che avrebbe facilmente potuto concludersi in una tragedia: è successo ieri sera, sabato 20 giugno, intorno a mezzanotte a Duino, protagonista della vicenda un uomo inglese di 35 anni, che stava bevendo insieme a degli amici connazionali in una struttura ricettiva al secondo piano di una villetta. 

La caduta

Per dinamiche ancora da chiarire, ma le autorità al momento escludono il convolgimento di altre persone, l'uomo sarebbe precipitato dal terrazzino del secondo piano cadendo sulla ringhiera di un balcone al primo piano, che gli avrebbe trafitto un braccio e una gamba. Nonostante la copiosa perdita di sangue, il 35enne è riuscito a liberarsi ma è caduto nuovamente e stavolta su una tettoia di plexiglas che, sfondandosi, è probabilmente riuscita ad attutire la caduta.

Il soccorso

Intervenuto sul posto il 118 con ambulanza e automedica, che sono riusciti a portare il ferito all'ospedale di Cattinara in tempo e lo hanno immediatamente trasferito in sala operatoria, dove con un intervento sono stati riparati i danni vascolari. Non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto gli agenti di Polizia del commissariato di Duino Aurisina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, cade dal secondo piano e si infilza sulla ringhiera

TriestePrima è in caricamento