Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Dal 27 dicembre al via i vaccini anche in Friuli Venezia Giulia: chi li farà e chi non deve farlo

Le prime dosi di vaccino Pfizer/BioNTech sono in arrivo in Italia e quindi anche in Fvg: si comincerà con la somministrazione il 27 dicembre. Ecco le indicazioni dell'Aifa

L'Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha pubblicato domande e risposte su reazioni avverse ed effetti indesiderati del vaccino anti-covid Pfizer-BioNTech che tra pochi giorni sarà somministrato anche in Fvg.  

Il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 è sconsigliato a chi ha allergie o ipersensibilità ai suoi principi attivi e ai suoi eccipienti, la sua efficacia durerà per almeno un anno e anche chi si è ammalato di Covid-19 dovrebbe farlo. Sono questi i consigli della task force dei vaccini.

Le incognite

Il vaccino Pfizer-BioNTech ha un'efficacia del 95% ma non si sa ancora quanto dura la sua copertura e se serve un richiamo: ci sono dati che saranno a disposizione solo con la vaccinazione di un ampio numero di individui. In questa prima fase e per i primi 2 o 3 mesi, il vaccino sarà coordinato e somministrato attraverso la struttura commissariale e le regioni.

Come funziona

Il vaccino COVID-19 mRNA BNT162b2 (Comirnaty) è un vaccino destinato a prevenire la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) nei soggetti di età pari o superiore a 16 anni. Contiene una molecola denominata RNA messaggero (mRNA) con le istruzioni per produrre una proteina presente su SARSCoV-2, il virus responsabile di COVID-19. Il vaccino non contiene il virus e non può provocare la malattia.

La ricerca

Gli studi sui vaccini anti COVID-19, compreso il vaccino COVID-19 mRNA BNT162b2 (Comirnaty), sono iniziati nella primavera 2020, perciò sono durati pochi mesi rispetto ai tempi abituali, ma hanno visto la partecipazione di un numero assai elevato di persone: dieci volte superiore agli standard degli studi analoghi per lo sviluppo dei vaccini. Perciò è stato possibile realizzare uno studio di grandi dimensioni, sufficienti per dimostrare efficacia e sicurezza. Non è stata saltata nessuna delle regolari fasi di verifica dell’efficacia e della sicurezza del vaccino.

Quali reazioni 

Le reazioni avverse osservate più frequentemente (più di 1 persona su 10) nello studio sul vaccino sono stati in genere di entità lieve o moderata e si sono risolte entro pochi giorni dalla vaccinazione. Tra queste figuravano dolore e gonfiore nel sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, brividi e febbre. Arrossamento nel sito di iniezione e nausea si sono verificati in meno di 1 persona su 10. Prurito nel sito di iniezione, dolore agli arti, ingrossamento dei linfonodi, difficoltà ad addormentarsi e sensazione di malessere sono stati effetti non comuni, che hanno interessato meno di 1 persona su 100. Debolezza nei muscoli di un lato del viso (paralisi facciale periferica acuta) si è verificata raramente, in meno di 1 persona su 1000.

Il Fvg

La Regione Friuli Venezia Giulia sta mettendo a punto un sistema di prenotazioni che procederà in parallelo a quello nazionale: il 27 dicembre partirà anche qui la campagna vaccinale contro il Sars-Cov2. In regione sarà operativo uno dei centri ospedalieri già allestiti per garantire le vaccinazioni dove si recheranno per primi gli operatori sanitari dell'Itis di Trieste per farsi somministrare il vaccino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 27 dicembre al via i vaccini anche in Friuli Venezia Giulia: chi li farà e chi non deve farlo

TriestePrima è in caricamento