Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Delfino Verde, Gratton (Sel): «Necessario il prolungamento del servizio a maggio e settembre»

«Fruitori del servizio in costante aumento, dato positivo per il settore turistico, in particolare per Grado e Trieste»

FAlla luce degli ultimi dati registrati a luglio dal servizio di collegamento marittimo Delfino Verde, non si può che guardare con favore all'accoglimento, da parte della Giunta regionale, dell'ordine del giorno che ho firmato con Giulio Lauri (Sel-FVG) e Diego Moretti (Pd) durante la manovra di assestamento».
Ad affermarlo è Alessio Gratton (Sel-Fvg), che così prosegue: «L'ordine del giorno, infatti, ha proprio lo scopo di stanziare nella legge di stabilità le risorse necessarie al prolungamento del servizio di trasporto marittimo Delfino Verde».
«I dati registrati confermano che quanto presentato in Aula era necessario: i fruitori del servizio sono costantemente in aumento e questo non può che essere positivo per il comparto turistico della nostra regione, soprattutto per le località di Grado e Trieste».

«Già nel 2016 gli utenti sono stati più numerosi rispetto agli anni precedenti, nell'ultima rilevazione del 30 luglio però i dati registrati risultano ancora più positivi: l'Azienda provinciale trasporti ha infatti riscontrato un ulteriore incremento del 27%».
«Si tratta di un servizio fondamentale - continua Gratton -, che dà valore alle nostre coste: negli ultimi anni è utilizzato molto dai cicloturisti e avere la possibilità di prolungarlo a maggio e settembre (mesi particolarmente amati da questi ultimi) di certo favorirebbe la fruibilità del nostro territorio, a tutto vantaggio del comparto turistico in quanto permetterebbe di uscire da una logica di offerta legata solo alla stagionalità. Oltre al cicloturismo si consideri che questi sono mesi in cui si possono ancora apprezzare percorsi marittimi per raggiungere e visitare punti d'interesse culturali, date le temperature gradevoli, e quindi creare un interscambio tra i diversi territori, favorendo così nuovamente il binomio inscindibile turismo-cultura».
«Per quanto riguarda i cicloturisti, che ormai sempre più numerosi visitano il Friuli Venezia Giulia, non si è solamente pensato al prolungamento del servizio Delfino Verde, ma anche a finanziare la progettazione e la realizzazione di due importanti collegamenti ciclabili a Muggia e a Ronchi dei Legionari».

«Il primo provvedimento - spiega ancora il consigliere regionale - vede nuovamente il Delfino Verde come servizio protagonista per coloro che amano il turismo slow e che vogliono viaggiare con la loro bicicletta. Il finanziamento riguarda, infatti, il completamento dell'itinerario ciclabile di collegamento tra l'approdo del battello del trasporto marittimo a Muggia e la partenza della ciclovia Parenzana, mettendo i cicloturisti che arrivano a Trieste lungo le tre ciclovie Fvg 1, Fvg 2 (Eurovelo 8 Mediterranea) ed Eurovelo 9 Adriatico-Baltica nelle condizioni di raggiungere Muggia con il servizio di trasporto pubblico locale
che garantisce la possibilità di collegarsi proprio alla Parenzana».
«Il secondo intervento invece - conclude Gratton -, prevede il finanziamento della progettazione per il completamento dell'itinerario di collegamento tra il costruendo Polo intermodale di Ronchi dei Legionari e il tratto già realizzato della ciclovia Adriatica (FVG 2) tra Monfalcone e Grado».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delfino Verde, Gratton (Sel): «Necessario il prolungamento del servizio a maggio e settembre»

TriestePrima è in caricamento