menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appalto mense, PSI: «Inquietanti condizioni contrattuali, tutelare dignità del lavoro»

Lo rileva in una nota Gianfranco Orel, segretario Partito Socialista Italiano - Federazione d Trieste

«Non è certo una novità che la situazione per lavoratrici e lavoratori tutti, nell’attuale congiuntura economica, sia spesso tragica. Altrettanto note sono le inquietanti condizioni contrattuali e di immonda precarietà in cui, non raramente, si trovano ad essere impiegati gli addetti dell’intero settore terziario».

Lo rileva in una nota Gianfranco Orel, segretario Partito Socialista Italiano - Federazione d Trieste. gianfranco orel-4

«Una situazione scoraggiante - continua la nota -  ma a cui, da socialisti, ci rifiutiamo di assuefarci e di considerare normale. Stando così le cose, d’obbligo è la nostra più piena solidarietà alle lavoratrici e lavoratori delle mense scolastiche, che rischiano di trovarsi con un salario sotto la soglia di povertà e di dover ricorrere ai servizi sociali offerti dal comune. Il nostro sostegno va anche alla battaglia portata avanti dal sindacato e alle varie iniziative che verranno poste in essere volte a proteggere e sottrarre queste lavoratrici, di cui molte monoreddito e con figli a carico, e altri lavoratori dalla condizione di working poor».

«Sostegno - conclude Orel -, il nostro, che altro non è che il più naturale e logico prodotto della consapevolezza che la tutela della dignità del lavoro e del diritto costituzionale ad una vita dignitosa, ci riguarda tutti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento