menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciriani: "l'Intervento a Valle del Torrente Rosandra non Portato a Termine a Causa del Procedimento Penale"

"L'intervento nel tratto a valle del torrente Rosandra era previsto per la settimana successiva rispetto alla pulizia fatta a monte e non è stato portato a termine in attesa degli sviluppi del procedimento penale pendente avanti alla procura della...

"L'intervento nel tratto a valle del torrente Rosandra era previsto per la settimana successiva rispetto alla pulizia fatta a monte e non è stato portato a termine in attesa degli sviluppi del procedimento penale pendente avanti alla procura della Repubblica di Trieste".
Il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, ricorda come si svolsero i fatti nel marzo scorso riguardo l'operazione Alvei Puliti della Protezione Civile in Val Rosandra, chiarendo che "il rischio di eventuali esondazioni del torrente è il motivo per cui era nostra intenzione ripulire dalla vegetazione infestante tutto il corso dell'alveo".

"Partimmo dal tratto a monte - spiega - anche se, lo ripeto, l'intervento a valle sarebbe stato eseguito sette giorni dopo perché erano presenti diversi tronchi di grosse dimensioni caduti in alveo, segnalati anche dal Comune e dai Vigili del Fuoco, che - aggiunge Ciriani - avrebbero potuto causare delle dighe naturali in caso di piena, soprattutto dato che i ponti sul torrente sono sottodimensionati e avrebbero bloccato vegetazione e detriti, una situazione che avrebbe causato probabili ondate di piena e conseguenti esondazioni.
Del resto - conclude - la necessità dell'intervento è stata da ultimo ribadita anche dal prof. Todini, consulente nominato dal pm nell'inchiesta in corso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento