menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città metropolitana, convegno dei Cittadini: «I triestini vogliono informarsi e conoscere»

Coinvolto e numeroso il pubblico che ha partecipato al convegno "Città metropolitana quali prospettive per Trieste" ospitato all'Hotel Savoia Excelsior Palace del capoluogo regionale. A organizzare l'incontro è stato il Gruppo consiliare regionale dei Cittadini attento alle questioni legate all'area triestina

Coinvolto e numeroso il pubblico che ha partecipato al convegno "Città metropolitana quali prospettive per Trieste" ospitato all'Hotel Savoia Excelsior Palace del capoluogo regionale. A organizzare l'incontro è stato il Gruppo consiliare regionale dei Cittadini e, in particolare, il consigliere Emiliano Edera, da sempre attento alle questioni legate all'area triestina.

L'evento è stato aperto dalla presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat, che ha posto l'accento su quanto importante sia «conoscere prima di poter scegliere» e dunque sul perché il movimento civico dei Cittadini ha deciso di promuovere un'iniziativa dedicata a uno dei temi attualmente più dibattuti in regione non soltanto dalla classe politica, ma anche e soprattutto da «cittadini sempre più desiderosi di capire se si tratti davvero di un'opportunità da cogliere o piuttosto l'ennesimo tema attorno al quale nascono sterili polemiche».

Un concetto, quello dell'informazione alla cittadinanza, ripreso e sottolineato anche dal consigliere Edera:   «Abbiamo voluto dedicare questo appuntamento all'approfondimento di questioni che riguardano da vicino il presente e il futuro della nostra comunità. La facoltà di istituire la Città metropolitana di Trieste è un tema da affrontare, discutere e verificare con serenità, obiettività e senza paure o retro pensiero. Qualcuno cerca di ridurre la discussione a livello locale, ma la nostra è una visione di ampio respiro, come testimonia il fatto che sia stato l'intero Gruppo regionale dei Cittadini, composto da consiglieri eletti a Trieste, Udine e Pordenone, a distinguersi in Aula rispetto a tutti gli altri Gruppi, non votando l'emendamento con cui è stato bocciato l'inserimento nello statuto di autonomia della facoltà di istituire Città metropolitane nel Friuli Venezia Giulia e disciplinarne il funzionamento». Per capire e comprendere meglio le caratteristiche di una Città metropolitana, i Cittadini hanno chiesto aiuto al mondo accademico, che ha risposto schierando tre esperti sul tema. Edera Emiliano

«L'Università - ha spiegato il moderatore Piergiorgio Gabassi, direttore del Dipartimento di Scienze politiche e sociali - è presente perché il nostro dipartimento ha competenze da spendere e volentieri le mette a servizio della cittadinanza». 


I docenti Giorgio Osti e Andrea Crismani, preparati e competenti in materia, hanno illustrato le caratteristiche di una Città metropolitana, mettendo ordine dal punto di vista giuridico (quali sono i modelli e le funzioni e come ci si arriva attraverso le riforme degli enti locali) e da quello sociologico (quali gli elementi strutturali in relazione a quelli culturali) ed evidenziando la necessità di una progettazione basata su un quadro d'insieme verso la quale la politica ha il dovere di trovare e gestire le soluzioni migliori per il territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento