Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Conviene Davvero fare il pieno in Slovenia?

Uno studio della Confcommercio-Figisc dice di no, anzi, c'è il rischio di perderci Da qualche anno il fenomeno del "pieno" in Slovenia si è sempre più esteso. Ma davvero si tratta di un risparmio? A dire no è uno studio pubblicato dalla...

Uno studio della Confcommercio-Figisc dice di no, anzi, c'è il rischio di perderci

Da qualche anno il fenomeno del "pieno" in Slovenia si è sempre più esteso. Ma davvero si tratta di un risparmio? A dire no è uno studio pubblicato dalla Confcommercio-Figisc.

Attualmente la differenza media tra i prezzi italiani e quelli sloveni è di circa 17 centesimi sulla benzina e 23 centesimi sul diesel (a litro).

Secondo questo studio, che va a supportare la campagna di sensibilizzazione, che mira a far ritornare gli automobilisti dai benzinai italiani, non si risparmierebbero più di 2 euro a pieno (tenendo conto del consumo di carburante e l'usura del mezzo). Superati i 15 Km dal confine e dal distributore addirittura non c'è risparmio, ma anzi c'è il rischio di andarci a perdere.

«Inoltre è stato sottolineato che circa un terzo del 60% di "tasse" sul litro resta e contribuisce allo sviluppo del Friuli Venezia Giulia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conviene Davvero fare il pieno in Slovenia?

TriestePrima è in caricamento