rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Corte dei Conti su Partecipate della Regione: "maggiore Controllo per Raggiungere gli Obiettivi di Pubblica Utilita'""

Ieri pomeriggio è stata presentata la relazione della Corte dei Conti sulle società partecipate dalla Regione Friuli Venezia Giulia, ovvero le Società controllate direttamente o indirettamente dall'Amministrazione Regionale.La particolarità di...

Ieri pomeriggio è stata presentata la relazione della Corte dei Conti sulle società partecipate dalla Regione Friuli Venezia Giulia, ovvero le Società controllate direttamente o indirettamente dall'Amministrazione Regionale.
La particolarità di queste società è la loro costituzione, ovvero, a differenza di quelle controllate degli Enti Locali, si formano attraverso un una legge regionale, per fare in modo che il raggiungimento degli obiettivi strategici e di pubblica utilità prefissati, avvenga con una corretta gestione delle risorse.
Al momento, la Regione Friuli Venezia Giulia è titolare di 166 partecipazioni indirette e 19 partecipazioni dirette, 6 delle quali hanno conseguito una perdita d'esercizio, e per 4 di esse, ovvero Aereoporto Amedeo Duca d'Aosta di Gorizia SpA, Aereoporto FVG SpA, Polo Tecnologico di Pordenone ScpA e Promotur SpA, è un risultato negativo che si protrae negli ultimi tre anni.

I dati relativi all'occupazione in questo tipo di Società è molto importante, basti pensare che si contano circa 1800 lavoratori, di cui oltre il 40% presso l'INSIEL SpA,e che l'ammontare degli stipendi dei vertici aziendali supera i 5 milioni e mezzo di euro l'anno.
La partecipazione dell'Ente, si aggira attorno a 737 milioni di euro, ed è in aumento, soprattutto dopo l'acquisizione dell'intero capitale sociale di Aereoporto FVG e ARES SrL.
Tra le altre note dolenti della relazione, la Corte si è soffermata su alcune pecche di governance di queste Società, su cui bisogna agire, per riuscire ad ottenere una valutazione più semplice e corretta sul raggiungimento o meno degli obiettivi di pubblica utilità prefissati.
Ora la prossima mossa tocca al Consiglio Regionale, in quanto la legge 131 in questa materia è stato approvato dalla Giunta, ma deve ancora essere esaminata dal Consiglio stesso, e vista la veloce evoluzione della materia in questione, e le imponenti ci si augura che venga fatto al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corte dei Conti su Partecipate della Regione: "maggiore Controllo per Raggiungere gli Obiettivi di Pubblica Utilita'""

TriestePrima è in caricamento