menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi in via Cumano? Torrenti: «Esigenza di una struttura più adeguata»

Lo afferma l'assessore regionale alla Solidarietà del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti

«Come abbiamo confermato più volte, non è previsto alcun hub  in regione, e quelli lanciati sono allarmi a vuoto».

Lo afferma l'assessore regionale alla Solidarietà del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti, a seguito delle dichiarazioni di Massimiliano Fedriga (deputato) secondo il quale dalla Regione si sarebbe manifestata «l'esigenza di aprire un nuovo hub  a Trieste». CULTURA: TORRENTI, DIALOGO E CONFRONTO FONDAMENTALI-17

«A Trieste un centro temporaneo di prima accoglienza c'è già - ricorda Torrenti - e l'esigenza è piuttosto quella di riallestire una struttura adeguata per garantire tutti i servizi sanitari e di polizia, quelli per intenderci che eliminano il potenziale disagio dei nostri concittadini. Quando questi servizi funzionano, si gestiscono con efficienza gli eventuali arrivi e si velocizza il loro deflusso».

Per Torrenti «è in questo modo, governando anche gli eventi più complessi, che si risponde alle esigenze di sicurezza e ordine pubblico della popolazione. Nonostante gli sforzi di qualcuno nell'alimentare preoccupazioni, il rischio delinquenza è smentito dalle autorità giudiziarie e di pubblica sicurezza, che forniscono dati in calo sul numero dei crimini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

social

Come cucinare una carbonara perfetta: la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento