Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Latterie Friulane, procedura di mobilità per 95 occupati

Il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello: «Resto stupito da quanto appreso, si tratta di una notizia che giunge senza alcun preavviso dopo poche settimane dalla chiusura dell'accordo tra Parmalat e Latterie Friulane»

«Resto stupito da quanto appreso, si tratta di una notizia che giunge senza alcun preavviso dopo poche settimane dalla chiusura dell'accordo tra Parmalat e Latterie Friulane», ha sottolineato oggi ad Udine il vicepresidente della Regione assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello, a seguito dell'annuncio che il gruppo alimentare avrebbe aperto la procedura di mobilità per 95 occupati di Latterie Friulane.

«E' un fatto che colpisce effettivamente a ciel sereno: questo numero di esuberi non risulta, nessuno l'aveva mai ipotizzato ed annunciato», ha dichiarato Bolzonello, ricordando come il precedente Piano Granarolo prevedeva 85 esuberi, a fronte di quelli annunciati ora da Parmalat, una trattativa - ricorda - nella quale la Regione mai era stata coinvolta.

«Qualcuno ci dovrà spiegare ora la situazione: chi ha fatto le trattative, chi è in contatto da tempo con Parmalat. Certo che questo genere di notizie, non comprendere i 'passaggi' alla base di questi annunci, non possono che 'dare fastidio' all'intero sistema lattiero-caseario del Friuli Venezia Giulia», ha affermato il vicepresidente Bolzonello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latterie Friulane, procedura di mobilità per 95 occupati

TriestePrima è in caricamento