Politica

Medicina d'urgenza a Cattinara, Marcolongo a Zalukar: «Non una soppressione ma un miglioramento»

«Nella progettazione del nuovo ospedale c'è tutta un'area dedicata alla medicina d'urgenza»

Il direttore dell'AsuiTs Adriano Marcolongo replica alle dichiarazioni di Walter Zalukar, ex direttore del pronto soccorso e ora candidato consigliere alle regionali per Forza Italia: «La Medicina d'urgenza è stata unificata col Pronto soccorso, quindi non c'è stata alcuna chiusura o soppressione, semplicemente una trasformazione amministrativa, tant'è vero che nella progettazione del nuovo ospedale c'è tutta un'area dedicata alla medicina d'urgenza. L'obiettivo è quindi quello di mettere bene in evidenza un percorso assistenziale più integrato nel momento dell'accoglimento e nella fase acuta per poi o ricoverare o dimettere. La medicina d'urgenza viene quindi integrata nel percorso dell'emergenza».

«Gli accorpamenti - sostiene il direttore dell'Azienda sanitaria - non comportano necessariamente perdite ma sono solo processi riorganizzativi, se qualcuno è affezionato al passato lo lasciamo alla sua affezione, ma il sistema sanitario evolve sia a Trieste che in tutto il mondo verso un miglioramento dei percorsi assistenziali. Non cerchiamo quindi solo l'efficienza ma la qualità e il percorso del paziente in modo integrato tra l'équipe del pronto soccorso e quella dell'emergenza - conclude -, che prima non c'era».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina d'urgenza a Cattinara, Marcolongo a Zalukar: «Non una soppressione ma un miglioramento»

TriestePrima è in caricamento