Politica

Mercato ittico, M5s Trieste: «Una sciocchezza abissale lo spostamento in Porto vecchio proposto da Dipiazza»

I portavoce M5S al Consiglio comunale di Trieste: «Abbiamo anche sentito Dipiazza affermare che sposterà il mercato ittico al molo 0 in Porto vecchio: farlo sarebbe una sciocchezza di proporzioni abissali»

«Una sciocchezza lo spostamento in Porto vecchio proposto da Dipiazza. Va velocizzato invece l'iter per portarlo a Valmaura nell'ex magazzino di proprietà delle Cooperative operaie»  

«La chiusura del mercato ittico all'ingrosso di Trieste da parte dei Nas è un fatto che preoccupa il M5S. Sono infatti circa 500, indotto compreso, le persone che lavorano grazie alla struttura del Gaslini per un giro d'affari annuo di 22 milioni di euro».

«Una chiusura, quella di ieri, che poteva essere evitata se solamente l'amministrazione Cosolini non avesse sottovalutato le tante missive ricevute dall'azienda sanitaria che intimavano la messa in sicurezza e l'adeguamento della struttura».

«Abbiamo anche sentito Dipiazza affermare che sposterà il mercato ittico al molo 0 in Porto vecchio: farlo sarebbe una sciocchezza di proporzioni abissali. La via sensata da seguire è quella di eseguire al più presto i lavori necessari alla riapertura e velocizzare l'iter per spostare il mercato del pesce all'ingrosso a Valmaura nell'ex magazzino di proprietà delle Cooperative operaie, così come deciso qualche mese fa dal Consiglio comunale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato ittico, M5s Trieste: «Una sciocchezza abissale lo spostamento in Porto vecchio proposto da Dipiazza»

TriestePrima è in caricamento