rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Provincia di Trieste: Bilancio 2012, Risorse per Scuole, Strade e Occupazione

Pubblichiamo una nota stampa dell'Ufficio di Presidenza della Provincia di Trieste Un bilancio equilibrato e realistico, dove il rigore richiesto non porta a rinunciare agli investimenti nei settori prioritari. Con una prospettiva attenta anche...

Pubblichiamo una nota stampa dell'Ufficio di Presidenza della Provincia di Trieste

Un bilancio equilibrato e realistico, dove il rigore richiesto non porta a rinunciare agli investimenti nei settori prioritari. Con una prospettiva attenta anche al complessivo quadro istituzionale che si sta delineando, ma pronta a cogliere le necessità della collettività, la manovra della Provincia evidenzia alcune priorità valorizzando precise linee di intervento e garantendo continuità ai progetti avviati.

L'iter è stato complesso, ma per garantire fin dall'inizio del 2012 la piena operatività dell'Ente non si è ritenuto di ricorrere, nonostante le incertezze complessive, all'esercizio provvisorio.

E' chiaro che sino alla ridefinizione delle competenze e delle funzioni delle province, spetta all'Ente far fronte, con impegno, ai compiti assegnati su materie di forte impatto sulla cittadinanza: la scuola, il lavoro, l'ambiente, la viabilità, i trasporti, solo per portare gli esempi più significativi, cui va aggiunta la valorizzazione delle azioni da realizzare in sinergia con i Comuni nel rispetto di quel ruolo di coordinamento assegnato alla Provincia.

Molte delle risorse a disposizione hanno già precisi vincoli di destinazione da parte della Regione e dello Stato: in questa fase è stato allora fondamentale guardare a una pianificazione e programmazione precisa degli interventi, operando scelte chiare in contesti predefiniti a livello generale e definendo, in accordo con il Consiglio e in considerazione con le richieste giunte dal territorio, quelle strategie realizzabili nel triennio e che portino a risultati di rilievo per l'intera provincia.

"Penso - ha dichiarato la Presidente Bassa Poropat - a tutte le azioni volte a promuovere il territorio. Un ambito di intervento nel quale inserisco la valorizzazione dei siti di pregio storici, artistici e naturalistici, il sostegno al comparto agroalimentare non disgiunto dalla tutela del territorio ove coniugare conservazione e fruizione, come per il costone carsico, gli indirizzi in tema di ambiente. Senza dubbio una caratteristica di questo bilancio è l'aver trovato, consapevoli del difficile contesto, nella sinergia tra i diversi settori dell'Amministrazione una delle chiavi per fronteggiare la riduzione delle risorse senza rinunciare a quelle azioni di sviluppo di cui la nostra area e il Paese ha bisogno. Una crescita che sappia operare a livelli diversi, non tralasciando il sostegno alle fasce più deboli, anche con interventi straordinari, come necessario in una fase di difficoltà economica: penso alle azioni svolte assieme al volontariato contro lo spreco degli alimenti e ai supporti per fronteggiare la crisi.

Altrettanto significativo mi pare l'impegno sul fronte del lavoro e della occupazione e, nonostante il difficile momento, anche su quello della cultura che continuo a considerare una leva importante per la crescita. Per la storia del nostro territorio, ricca di tradizioni, questa può essere infatti una delle strategie per affrontare un modello di sviluppo diverso, capace di dare espressione alla capacità innovativa come avviene in altri Paesi. In una realtà come la nostra con tanti teatri, importanti festival cinematografici, una rete associativa importante, ritengo che investire sulla creatività significa contribuire anche allo sviluppo del mercato del lavoro, della formazione dei giovani, della promozione della nostra area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Trieste: Bilancio 2012, Risorse per Scuole, Strade e Occupazione

TriestePrima è in caricamento