rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Roberti: «Cattinara al collasso e la sinistra taglia altri posti letto»

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti attacca duramente la giunta regionale in merito al caso dei numerosi "fuori reparto" all'ospedale di Cattinara sotto le feste.

«56 triestini spostati come pacchi - attacca il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti - per far fronte alla mancanza di posti letto nei reparti di appartenenza».

«Di per se – insiste Roberti - è già grave che non si riesca a venire incontro alle esigenze di chi soffre, di quei triestini che la sanità se la pagano interamente con le proprie tasse, ma è ancora più incredibile che a fronte di questa situazione la risposta della sinistra sia quella di tagliare ancora».

«la riforma del pd della Serracchiani, infatti, non è altro che un taglio ai posti letto esercitato in prevalenza a Trieste, dove se ne perderanno 216 rendendo, l'anno prossimo, l'emergenza vista questo Natale, con i conseguenti disagi affrontati dai malati, un'inezia».

«La verità è che con la riforma voluta da questa sinistra cieca ed irresponsabile, non avremo dei fuori reparto, ma dei triestini che non troveranno posto all'interno dell'ospedale e che verranno lasciati in balia del destino e dei loro mali. Certo, per i consiglieri regionali del Pd non sarà un problema, - chiude il segretario - per chi guadagna quanto loro ottenere un posto letto in una clinica privata non sarà un problema, ma per i comuni mortali ammalarsi diventerà un lusso. E si dicono di sinistra...».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberti: «Cattinara al collasso e la sinistra taglia altri posti letto»

TriestePrima è in caricamento