menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza stradale: «In arrivo un piano unico per la segnaletica stradale»

Lo rende noto l'assessore Luisa Polli in risposta alla mozione di Forza Italia che chiedeva «dissuasori per consentire attraversamenti più sicuri o limitare la velocità dei veicoli in transito, soprattutto in prossimità delle fermate delle linee di trasporto pubblico»

È in arrivo un piano unico per la segnaletica stradale, semafori inclusi, che uniformerà il sistema cittadino per renderlo più sicuro. Il progetto è stato annunciato in Consiglio dall’assessore all’Urbanistica Luisa Polli, di concerto con la collega ai Lavori pubblici Elisa Lodi, in risposta alla mozione con primo firmatario il forzista Andrea Cavazzini. «Le circoscrizioni ci comunicheranno entro il 31 marzo l’elenco dei luoghi critici, grazie anche alle segnalazioni dei cittadini. Il rapporto sarà poi coniugato ai dati in possesso alla polizia locale per definire un piano coerente d’azione: gli uffici sono al lavoro sulle soluzioni più innovative sul mercato», ha precisato Polli.

«Più sicurezza sulle strade cittadine anche per i pedoni, mediante l'installazione di impianti semaforizzati e la creazione di nuovi attraversamenti pedonali sicuri», era l'oggetto della mozione presentata da Forza Itali, con appunto primo firmatario dal Consigliere Cavazzini, nonché cofirmatari Apollonio, Bertoli e Declich: «I gravi incidenti stradali che negli scorsi mesi hanno coinvolto pedoni che tentavano di attraversare strade ad alta percorribilità hanno fatto riflettere sulla necessità di rendere più visibili gli attraversamenti pedonali, soprattutto in prossimità delle scuole dove è maggiormente avvertita l'esigenza di tutelare i minori e i genitori che li accompagnano».

Mozione che chiedeva nello specifico «dissuasori nei pressi del comprensorio Iqbal Masih, nelle vie ad alta frequenza come via Forlanini, via Marchesetti, via Commerciale e simili per consentire attraversamenti più sicuri o limitare la velocità dei veicoli in transito, soprattutto in prossimità delle fermate delle linee di trasporto pubblico»; il testo è stato fatto così proprio come raccomandazione dall'assessore Polli che integrerà con gli uffici le richieste al prossimo piano unico per la segnaletica stradale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento