menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tuiach "brucia" la Lega e si autoespelle dal partito

Il pugile consigliere torna sulla mozione dell'ex collega Claudio: «Come posso stare in silenzio di fronte a una mozione presentata dalla Lega che poteva sembrare scritta dal Pd?»

«Come posso stare in silenzio di fronte a una mozione presentata dalla Lega che poteva sembrare scritta dal Pd? Sono io che ho difeso i valori della Lega, loro hanno sbagliato!». Fabio Tuiach furioso dopo l'approvazione della mozione leghista contro lo stalking, fatta propria ieri sera dalla giunta, in particolare dalla leghista assessore alle Pari opportunità Serena Tonel, rea, secondo il pugile, di avergli impedito di esprimersi in merito.

Come noto le dichiarazioni e il comportamento di Tuiach riguardo la mozione nei giorni scorsi sono culminate nell'annunciata espulsione del consigliere-pugile da parte del suo partito. Ma, colpo di scena ieri sera in Consiglio comunale, l'ormai ex leghista appena entrato nell'Aula chiede al presidente Marco Gabrielli e al segretario generale Santi Terranova come compartarsi visto che ormai aveva già chiesto di entrare nel gruppo misto. Scambio di posti a parte - poi non andato a buon fine per problemi legati all'espressione di voto elettronico -, la mossa di Fabio Tuiach, consapevolmente o meno, lo ha escluso automaticamente dalla Lega Nord - ha spiegato il segretario provinciale Pierpaolo Roberti riferendosi al regolamento del Carroccio -. 

Sul casus belli, ossia la mozione del consigliere Michele Claudio sullo stalking - anticipata su richiesta del capogruppo leghista Paolo Polidori -, il proponente ha fatto un'ampia panoramica del problema della violenza sulle donne chiedendo una maggiore sensibilità sul tema e «preferirei che nessuno strumentalizzasse questo tipo di mozione». La Lega Nord ha poi emendato il testo eliminando i riferimenti alle discriminazioni etniche e religiose. Quindi l'assessore Tonel ha poi fatto propria la mozione, concludendo così la discussione e appunto mandando sulle furie Tuiach che si è alzato con un foglio in mano e poi sfogandosi con la stampa presente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento