Politica

«Sono fuori dalla lega», Tuiach: «Continuerò a sostenere Dipiazza non tradendo i miei elettori»

«Resta intatta la mia grandissima stima per Salvini che mi ha fatto appassionare alla politica e il nostro Fedriga che è un grande politico esperto»

«Il mio rapporto con la Lega finisce qui ed entrerò nel gruppo misto per non creare disagi a nessuno anche se resta intatta la mia grandissima stima per Salvini che mi ha fatto appassionare alla politica e il nostro Fedriga che è un grande politico esperto».  Fabio Tuiach commenta così il provvedimento preso dal segretario provinciale della Lega Nord, il vicesindaco Pierpaolo Roberti, che prevedeva l'esclusione dal partito del consigliere comunale.

«Ci sono dei principi - continua - che per me però sono più importanti della politica e non lo so se è un caso che ho iniziato questa avventura proprio in attesa del mio terzo figlio Jesus, frutto dell'amore e della Fede ritrovata. Quando una volta eletto ci siamo accorti però che aveva dei problemi di salute la Fede per noi è diventata fondamentale e più volte mi ha fatto parlare in modo troppo deciso contro chi fa il possibile per distruggere la famiglia, il pilastro della nostra società. Esiste un partito in Italia che è a destra come valori Dio, Patria e famiglia ma a sinistra nella difesa dei più deboli, del sociale e degli operai come me?».

«In ogni caso continuerò a sostenere il nostro bravo sindaco non tradendo i tanti elettori che mi hanno dato la preferenza» conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sono fuori dalla lega», Tuiach: «Continuerò a sostenere Dipiazza non tradendo i miei elettori»

TriestePrima è in caricamento