Politica

Un'Altra Trieste: «L'assessore Torrenti ignorante, si dimetta»

È quanto affermano in una nota i dirigenti locali di Un'Altra Trieste, capeggiati dai due consiglieri comunali Franco Bandelli ed Alessia Rosolen: «Non sta a noi - continua la nota - raccontare l'identità di Trieste»

«Per chi se lo fosse perso, la sagra delle sparate a sproposito sui triestini prosegue anche oggi con Gianni Torrenti, Assessore regionale alla cultura». È quanto affermano in una nota i dirigenti locali di Un'Altra Trieste, capeggiati dai due consiglieri comunali Franco Bandelli ed Alessia Rosolen. 

«Secondo l'esponente triestino del PD - spiegano -  infatti “Le uniche vere identità nella nostra regione sono quella friulana e quella slovena”. E aggiunge: le uniche che è giusto tutelare. Un intervento "vuoto" per difendere la legge sulla festa del Friuli che è triste - se non fosse solo sconveniente - perché arriva da un triestino nominato assessore in un settore delicato e importante come la cultura».

«Non sta a noi - continua la nota - raccontare l'identità di Trieste e della Venezia Giulia o ricordargli i nomi di uomini che hanno portato la nostra identità nel mondo, fossero triestini o semplicemente Bandelli Rosolenimperniati dalla nostra cultura che per noi è Identità senza bisogno di leggi, di richiami pseudostorici o piccoli atti revanscisti di chi vive fuori dal tempo».

«E sinceramente fa tristezza - sottolinea Un'Altra Trieste - che un Assessore regionale si appelli al proprio albero genealogico per suffragare tesi che dimostrano ignoranza. Da lui, anziché evidenziare presunti complessi di inferiorità di Trieste sul resto della regione, ci saremmo aspettati un’enfatizzazione del senso di unità di cui ha bisogno una Regione che continua ad essere divisa per campanilismi e piccole, mediocri guerre a dimostrare chi è più di un altro».

«Forse - cocludono - , dopo queste affermazioni, l’Assessore regionale farebbe bene a dimettersi perché chi non conosce il territorio che amministra, tanto meno quello da cui proviene, appare inadeguato a ricoprire un ruolo così importante». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'Altra Trieste: «L'assessore Torrenti ignorante, si dimetta»

TriestePrima è in caricamento