menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Uniti per Trieste": «L'Onu ha riconosciuto il Territorio Libero di Trieste»

Lo evidenziano in una nota i responsabili di "Uniti per Trieste": «Auspichiamo che da oggi in poi chiunque si sforzi ancora di negare la legittimità del TLT si renda conto che non esiste un’ autorità che possa prevaricare quanto affermato dalle Nazioni Unite»

«Siamo lieti di comunicarvi che , dopo tanto lavoro, abbiamo ottenuto un risultato incredibile».

Lo evidenziano in una nota i responsabili di "Uniti per Trieste"

«Dopo quattro assemblee plenarie delle Nazioni Unite - continua la nota - ed un colloquio intercorso tra il nostro Presidente, l’Avv. Nicola Sponza, ed un commissario dell’ONU, finalmente Bank Ki-moon, Il Segretario generale delle Nazioni Unite, ha riconosciuto in un documento ufficiale ( Security Council S/2015/809) la legittimità del Territorio Libero di Trieste,   indicandone le basi legali e la struttura governativa che lo deve regolamentare».

«Auspichiamo che - concludono -  da oggi in poi chiunque si sforzi ancora di negare la legittimità del TLT si renda conto che non esiste un’ autorità che possa prevaricare quanto affermato dalle Nazioni Unite. Adesso dobbiamo solo creare una rappresentanza politica che permetta a Trieste di avere quella voce, che per oltre mezzo secolo, le è stata negata. Una voce internazionale che può segnare la fine della crisi economica e la rinascita di una delle più belle città europee».

Intervento anche del Movimento di Trieste Libera:  «Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha emesso un documento recentissimo che conferma lo status dell'attuale Free Territory of Trieste quale Stato indipendente in regime di amministrazione provvisoria sotto la tutela delle Nazioni Unite, che include il Porto Franco internazionale di Trieste. La International Provisional Representative of the Free Territory of Trieste – I.P.R. F.T.T. ritiene che la pubblicazione del documento sarà utile per evitare il protrarsi di equivoci e contenziosi con gli organi dell'amministrazione civile provvisoria dell'attuale Free Territory of Trieste, che è affidata alla responsabilità del Governo italiano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento