Ciaspolare in Friuli Venezia Giulia: gli itinerari più suggestivi

Il Friuli Venezia Giulia offre panorami incantevoli anche durante la stagione fredda, un territorio che merita di essere scoperto in inverno attraverso attività piacevoli e rilassanti ideali per chi ama la neve e la montagna, come ad esempio le ciaspolate

Foto d'archivio

Il Friuli Venezia Giulia offre panorami incantevoli anche durante la stagione fredda: dalle Dolomiti friulane al suggestivo borgo di Lussari, fino ad arrivare alle montagne di confine con la Slovenia, la val Saisera e così via. Insomma, diversi luoghi in un territorio che merita davvero di essere scoperto in inverno attraverso attività piacevoli e rilassanti ideali per chi ama la neve e la montagna, come ad esempio le ciaspolate. La ciaspolata o camminata con le ciaspole (racchette da neve) è una attività leggermente più faticosa di una tradizionale passeggiata sulla neve ma è l'ideale per chi ama scoprire luoghi e paesaggi naturali meravigliosi. Nella nostra regione ci sono diversi percorsi e itinerari per escursioni e ciaspolate, ma dove si trovano? Ecco una lista.

Monte Lussari

Sopra Tarvisio, si sale dagli 800 mslm dei dintorni di Camporosso fino ai 1790 mslm della vetta del monte Lussari fino al santuario. Dall'arrivo delle piste del monte si seguono le indicazioni per il sentiero del Pellegrino: pochi metri su asfalto e poi si ciaspola su una forestale innevata. Si sale poi nel bosco, tra tornanti e tratti più rettilinei.

Val Gleris

Inaugurato a gennaio 2017 il percorso, accessibile a tutti, in val Gleris, nei dintorni di Pontebba. Siamo nel cuore della montagna friulana, ai confini con l'Austria. Qui troviamo il sentiero dell'Orso, un percorso adatto a tutti che conta una distanza di 3,5 chilometri e un dislivello di 120 metri. Si parte dal bar da Biondo seguendo le indicazione nel bosco. E ancora il sentiero della Volpe, anche questo percorso è adatto a tutti e conta una passeggiata di un'oretta circa.

Lungo il Tagliamento

A Forni di Sopra si snoda un itinerario da effettuare con le ciaspe ai piedi, caratterizzato da viste mozzafiato e paesaggi incantevoli.

Panoramica delle vette

Anche a Ravascletto un itinerario tra vette innevate, casere e splendidi boschi, da percorrere con le racchette ai piedi.

La Suita

Un'iniziativa dei Rifugi del Cadore che, dal 2013, si sono coordinati per offrire un servizio di accoglienza e supporto agli amanti delle racchette da neve dalle Dolomiti cadorine alle Dolomiti friulane.

Anello rifugio Zacchi

Questo percorso si trova nel comune di Tarvisio e vede un dislivello di 500 metri, un tempo di percorrenza di 4 ore e una difficoltà media. La partenza si trova al parcheggio del lago superiore di Fusine, a pochi chilometri di Tarvisio.

Beisner Track

Il percorso della Piana di Valbruna è lungo 3,5 chilometri e richiede un tempo di percorrenza di circa un'ora. Presenta una difficoltà facile ed è perfetto per escursioni brevi.

Malghe Montasio

Questo percorso si trova nel paese di Sella Nevea. Da qui si può salire con la ciaspole fino all'altopiano del Montasio. La difficoltà è media e richiede 6 ore circa di camminata, con un dislivello di 450 metri.

Forni Avoltri

In questo comune si snoda un percorso tra le montagne da effettuare con le ciaspole ai piedi. Conta un dislivello di 530 metri, una lunghezza di circa 8 chilometri, difficoltà media e un tempo di percorrenza di circa 4 ore. La partenza è posta alla località di Pierabech, per poi arrivare fino a Casera Bordaglia di Sotto.

Laghi di Fusine

Anche questo itinerario è posto vicino a Tarvisio e si possono osservare i due laghi di Fusine. L'escursione è facile e adatta a tutti, di basso livello. Richiede 2 ore e mezza di percorrenza con un dislivello di 80 metri.

Le Roncjade

La pista di Piancavallo conta circa 6 chilometri e il percorso è adatto anche ai meno esperti. Richiede 2 ore circa di cammino e conta un dislivello totale di 95 metri circa.

Malga Pramosio

Questo percorso si trova in località Cleulis, nel comune di Paluzza. Conta un dislivello di 700 metri, una lunghezza di 8,5 chilometri e un tempo di percorrenza di 4 ore circa. La difficoltà è medio-facile.

Malghe Tartoi e Tragonia

Nel comune di Forni di Sopra si trova questo itinerario che conta un dislivello di circa 800 metri, con una diffcoltà medio-bassa. La partenza è posta nei pressi della piazza centrale del paese (frazione Vico).

Wild Track

Questo percorso di trova nella Val Saisera e conta 11 chilometri di lunghezza, circa 3 ore di percorrenza e una difficoltà facile. La partenza dell'itinerario è al parcheggio della Saisera Hutte.

Rifugio Grego

L'itinerario si trova in Val Saisera e richiede 4 ore e 30 di camminata, con una difficoltà media. Il punto di partenza è il parcheggio dell'ex polveriera in Val Saisera, a pochi chilometri da Valbruna.

Rifugio Giaf

Questo percorso si trova nel comune di Forni di Sopra e la partenza è posta in località Chiandarens, a due chilometri circa a monte di Forni di Sopra. Presenta una difficoltà bassa e circa 500 metri di dislivello.

Percorso fondovalle

Anche questo itinerario si trova a Forni di Sopra e presenta due percorsi: uno di 3,5 chilometri e uno di 8 chilometri. La difficoltà è facile. La partenza è posta nella zona retrostante il complesso sportivo di località Davost.

Monte Ruke

L'ultimo percorso si trova a Sauris e la partenza è posta a Sauris di Sopra, presso i parcheggi delle piste da sci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

Torna su
TriestePrima è in caricamento