social Duino-Aurisina

"Vento e Vele. Fotografie di Carlo Borlenghi": al via la mostra alla Portopiccolo Art Gallery

"Vento e Vele. Fotografie di Carlo Borlenghi" si terrà alla Portopiccolo Art Gallery dal 20 settembre al 17 ottobre 2021. L'ingresso è gratuito

Il borgo di Portopiccolo, gemma della costiera triestina, e Barcolana, la regata più grande del mondo, presentano la mostra personale di Carlo Borlenghi "Vento e Vele. Fotografie di Carlo Borlenghi" che si terrà alla Portopiccolo Art Gallery dal 20 settembre al 17 ottobre 2021 con i seguenti orari: dal martedì al sabato 9.30-12.30/16.30-19.30; domenica 9.30-16.30. L'ingresso è gratuito.

La mostra è inserita nel calendario di Barcolana53 presented By Generali e intende portare all'attenzione del pubblico appassionato di vela i momenti salienti e più spettacolari dell’incontro tra il mare, la vela e l’uomo.

La mostra

Alla Portopiccolo Art Gallery Carlo Borlenghi espone 23 foto in vari formati dedicate ai grandi eventi della vela con un elemento in comune: le "regate iconiche", che legano luoghi di mare a precise sfide veliche, diventate simbolo della storia dello yachting. Si tratta di una delle rare mostre personali: nel 2007 ha infatti esposto allo spazio Louis Vuitton di Parigi con una mostra dedicata alla Coppa America, nel 2012, sempre a Parigi, al Mairie du XVI Arrondissement. Nel 2015 invece ha realizzato mostre a Milano nella galleria d’Arte Dream Factory, al Salone Nautico di Genova e agli eventi del Fuori Salone di Milano.

"La fotografia di vela - ha commentato Carlo Borlenghi - è la mia vita e il mio lavoro da più di quarant'anni, al punto che io stesso ora faccio fatica a discernere le due cose. Il trucco è non farlo... e così continuo a vivere il mio lavoro e la mia vita in un una serie quasi infinita di immagini di vele, scie, spruzzi, barche e regate".

Il viaggio per immagini realizzato per Portopiccolo non può che iniziare a Trieste, con la celebrazione della Barcolana, di cui Carlo Borlenghi è fotografo ufficiale dal 2002, per proseguire verso il Tirreno, dove è protagonista la regata Giraglia, per volare quindi in acque inglesi e irlandesi e seguire il Fastnet, e poi dirigersi agli antipodi per la Sydney-Hobart. Grandi regate che sono nate attorno a "punti cospicui", fari e promontori che da decenni sono testimoni delle sfide e delle storie di mare che Borlenghi riassume e cristallizza con le proprie, spettacolari fotografie.

Nell’anno d’oro della vela italiana, la mostra celebra anche Luna Rossa e la vittoria della Prada Cup: la storia professionale di Carlo Borlenghi, infatti, è strettamente legata alle sfide italiane in Coppa America a partire dai tempi di Azzurra, fino a giungere al 2021, quando Borlenghi è stato il fotografo ufficiale della 36.a edizione dell’evento.

Carlo Borlenghi

Carlo Borlenghi nasce a Bellano, sul Lago di Como, nel 1956 dove inizia la sua carriera di fotografo seguendo le regate locali. Ancora giovane, grazie alla sua passione per il mare e alla collaborazione con "Uomo Mare Vogue" gira il mondo seguendo i più importanti eventi internazionali di nautica. Da allora ad oggi, un archivio di oltre dieci milioni di scatti racconta in un modo unico - anche attraverso innovazioni ideate da Borlenghi e poi diventate patrimonio comune nella fotografia sportiva - le regate, il vento, gli equipaggi, i luoghi di mare e la grande passione che compone il mondo dello yachting.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vento e Vele. Fotografie di Carlo Borlenghi": al via la mostra alla Portopiccolo Art Gallery

TriestePrima è in caricamento