menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abbattuto un pezzo di storia di Trieste

La batteria militare costruita nel 1859 in via Alfonso Valerio non c'è più . Il proprietario, viste le precarie condizioni dell'edificio, ha deciso di buttarla giù e ricostruirla.

L'abbattimento di un edificio solitamente non fa notizia. Tuttavia ci sono alcune strutture che possiedono una storia particolare, le cui radici affondano ancora al tempo degli Asburgo. È la storia della batteria militare in via Alfonso Valerio, nei pressi del capolinea dell'autobus 17 (zona Università ndr) che in questi giorni ha concluso la sua esistenza dopo che la proprietà ha deciso per l'abbattimento.

La storia

La struttura era stata costruita dal Comando militare austriaco e aveva una funzione difensiva. Il cantiere è stato messo in piedi dall'impresa di costruzioni Macor del comune di Dolina. Il proprietario ha deciso di abbattere la casa e di ricostruire ex novo. All'apparenza una casa normale, molto grande e che anni fa era stata messa in vendita. In realtà un edificio la cui storia è stata, almeno per un periodo, importante. Le condizioni attuali erano ormai molto precarie. Una parte del muro di base è stato lasciato in piedi come ultimo testimone del XIX secolo in quella zona. Una struttura antica lascia spazio al nuovo. 

  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 643 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Fedriga chiude le scuole, sabato la protesta in piazza Unità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento