menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buste con proiettili a un giornalista della RAI

La busta è stata recapitata al giornalista Giovanni Taormina. Nella busta, una sua foto cerchiata in rosso. Il giornalista aveva di recente firmato un servizio che dava voce a un pentito, un tempo reggente di una potente cosca calabrese

Una busta contenente due proiettili è stata recapitata al giornalista del Tgr RAI FVG Giovanni Taormina. Nella lettera, una sua foto cerchiata in rosso. Lo comunica Assostampa FVG in una nota: la gravissima intimidazione è stata recapitata stamattina, giovedì 11 aprile, alla redazione di Udine. Proprio lo scorso 21 marzo Taormina aveva firmato un servizio che dava voce a un collaboratore di giustizia, un tempo reggente di una potente cosca calabrese, il quale descriveva una presenza capillare della criminalità organizzata in tutta la regione. Sul fatto indaga la squadra mobile della questura di Udine con il responsabile Massimiliano Ortolan e gli agenti della polizia scientifica.

L'Osservatorio Regionale Antimafia: "Ecco come le mafie entrano a nordest"

La solidarietà di Assostampa

Assostampa ricorda che "il collega che si è sempre occupato di criminalità organizzata, da tempo presente in forze anche nel Friuli Venezia Giulia, che un tempo era considerata “isola felice”. Al collega e alla redazione è subito arrivata la solidarietà da parte delle organizzazioni sindacali dei giornalisti, regionali e nazionali. Certi che Giovanni Taormina ovviamente continuerà a fare il suo lavoro con la stessa serietà del passato, senza lasciarsi intimidire".

Maxioperazione antimafia: sequestri per 10 milioni

Uno dei tanti casi

Un caso purtroppo non isolato: proprio lunedì scorso a Roma la giornalista friulana Floriana Bulfon, prestigiosa firma di Repubblica e L'Espresso, ha trovato nella sua auto una molotov, fortunatamente non innescata. "Questi due episodi  - precisa Assostampa - sono solo gli ultimi di una lunga escalation di intimidazioni, minacce, aggressioni verbali e fisiche ai danni dei giornalisti, che sono un attacco diretto al diritto costituzionale di informare e essere informati, davanti al quale le istituzioni sono chiamate a dare una risposta". La nota è stata firmata anche dal Cdr della Tgr Rai Fvg italiana e slovena, Usigrai e Fnsi. La redazione di Trieste Prima si unisce al coro di solidarietà per il collega Taormina.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

  • Cronaca

    Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento