Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Materne, nidi e ricreatori: il Comune assumerà 80 operatori

Gli assessori Lobianco e Brandi hanno presentato la delibera approvata ieri dalla Giunta sul piano occupazionale: "un risultato importante che darà forza e certezza ai servizi educativi comunali"

Saranno ben 80 i nuovi assunti che verranno inseriti dai servizi educativi del Comune di Trieste. Gli Assessori alle Risorse umane Michele Lobianco e alla Scuola ed Educazione Angela Brandi hanno presentato questa mattina la delibera approvata dalla Giunta sul piano occupazionale. Si inizierà quindi con 45 nuove figure che entreranno in ruolo nella pianta organica del Comune: 34 istruttori educativi con concorso per le scuole dell'infanzia e 11 stabilizzazioni che riguardano i nidi e i ricreatori. Il numero è destinato a salire a 80 alla fine delle procedure concorsuali. “Si tratta di un risultato importante che darà forza e certezza ai servizi educativi comunali - ha spiegato l’assessore Michele Lobianco -. Altro importante aspetto sarà anche l’ulteriore l’assunzione, attraverso scorrimento della graduatoria, di un posto di dirigente finanziario. Si raggiungeranno poi le 80 assunzioni con la conclusione delle prove concorsuali di nidi e ricreatori”.

Il ritorno ai concorsi dopo 13 anni

Sottolineando il valore di come, dopo ben 13 anni, si assumono istruttori educativi finalmente con un concorso, l’assessore Lobianco ha evidenziato come “ciò si va ad aggiungere ai concorsi già avviati, che riguardano le più diverse figure (anche geometri, programmatori, amministrativi) che daranno modo all’Amministrazione comunale di sostenere al meglio anche in futuro sfide, compiti e servizi con efficacia ed efficienza. Complessivamente completerò quindi il mio mandato di assessore alla Risorse umane con 344 assunzioni e 161 stabilizzazioni”.

Soddisfazione per quanto fatto anche nelle considerazioni dell’assessore Angela Brandi, che ha evidenziato come, proprio quest’ultima delibera, “è un ulteriore tassello che consente al nuovo scolastico di iniziare nel migliore dei modi”. In pianta organica ci saranno 198 educatori per i nidi, 247 insegnanti per le scuole dell’infanzia e 140 educatori per i ricreatori. “Cifre importanti - ha sottolineato Angela Brandi – che ci consentono d’iniziare bene l’anno scolastico (al via il primo settembre con i nidi), dando una risposta concreta e smentendo nei fatti anche chi sta dicendo che vogliamo esternalizzare i servizi educativi”. Considerazioni favorevoli e un plauso per quanto fatto anche da parte del consigliere comunale Alberto Polacco, che ha evidenziato “il forte impegno e l’attenzione dell’Amministrazione comunale per realizzare e portare a termine i concorsi pubblici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materne, nidi e ricreatori: il Comune assumerà 80 operatori

TriestePrima è in caricamento