“Scuole sicure” e "App YouPol": al via la lotta allo spaccio

Partono con oggi, primo giorno di scuola, le attività delle Forze di Polizia volte a prevenire e contrastare i reati connessi al consumo di stupefacenti e il fenomeno del bullismo

Prevenzione e educazione

Nell’ambito dell’iniziativa “Scuole sicure” promossa dal Ministero dell’Interno il Prefetto di Trieste ha incontrato i vertici provinciali della Questura, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e i responsabili della Polizia locale di Trieste per pianificare mirati servizi da svolgere in prossimità degli Istituti scolastici finalizzati alla prevenzione di reati connessi al consumo di stupefacenti a tutela degli studenti delle scuole medie e superiori e inferiori.
Da oggi, lunedì 10 settembre, primo giorno di scuola,  le Forze di Polizia vigileranno all’esterno degli edifici scolastici. L’iniziativa si inserisce in un più ampio programma di educazione alla legalità che la Prefettura sta già da tempo perseguendo con le istituzioni scolastiche e la componente studentesca.

L'app YouPol

Con l’odierno inizio delle scuole nello specifico il personale della Questura si è recato all'esterno del Liceo Dante Alighieri per sensibilizzare gli studenti sull'uso dell'applicazione della Polizia di Stato YouPol, con cui è possibile segnalare episodi sospetti. La app è operativa in tutte le province ed è stata pensata per contrastare il fenomeno del bullismo e dello spaccio di stupefacenti proprio fra i più giovani. Anche a Trieste arriva YouPol, l’app della Polizia di Stato per segnalare bullismo e spaccio
Si possono infatti inviare immagini o testi, facendo arrivare così le segnalazioni anonime direttamente alla centrale operativa del 113.

 

Potrebbe interessarti: https://www.triesteprima.it/cronaca/anche-a-trieste-arriva-youpol-l-app-della-polizia-di-stato-per-segnalare-bullismo-e-spaccio.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/TriestePrimait/34456368401


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Nuovi concorsi in Comune: aperti 8 posti a tempo indeterminato

Torna su
TriestePrima è in caricamento