Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Farmacie comunali, attivi il primo "angolo allattamento" per le mamme

17.48 - Inoltre fasciatoio e la possibilità di cambiare anche i pannolini ai bambini, il servizio di autoanalisi dei valori ematici, la fidelity card e la carta d'argento

Il primo “angolo allattamento”, con fasciatoio e la possibilità di cambiare anche i pannolini ai bambini, il servizio di autoanalisi dei valori ematici, la fidelity card e la carta d'argento: sono queste le novità proposte dalle farmacie comunali “Al Cedro” di piazza Oberdan 2 e “Al Cammello” di viale XX Settembre 6 e presentate oggi (giovedì 13 novembre) nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l'assessore alle Politiche sociali Laura Famulari, il direttore d'Area Mauro Silla, i responsabili delle farmacie Fabrizio Ongaro e Gabriella Segatti, il presidente dell'Ordine dei Farmacisti Marcello Milani e il delegato di Federfarma Vittorio Zamboni.

Evidenziando l'importante lavoro di rete svolto, «l'obiettivo - ha spiegato l'assessore Famulari- è valorizzare il ruolo sociale delle farmacie ed in particolare quelle comunali, che sono il primo presidio sanitario del territorio». Tutte queste attività e nuovi servizi (le farmacie comunali sono le prime a mettere a disposizione un punto di allattamento) - ha sottolineato con soddisfazione Famulari - sono il frutto di un lungo e articolato percorso ideativo e amministrativo, che è stato portato avanti con convinzione e dedizione dalla direzione e dagli uffici dell'Area, per cercare di valorizzare sempre più il ruolo sociale ed economico farmacie comunali, migliorando l'immagine di un servizio che si rinnova, per essere presenza sempre attiva e sicura per tutti i cittadini.

13nov14. farmacie comunali angolo allattamento-2

Nello specifico, le due farmacie comunali, “Al Cedro” di piazza Oberdan 2 e “Al Cammello” di viale XX Settembre 6, offriranno un “angolo allattamento”, allestito in appositi spazi dove le mamme, potranno allattare i propri piccoli in tutta riservatezza e tranquillità, con la possibilità di disporre anche di un fasciatoio per il cambio di pannolini. Questo servizio di cortesia, già avviato, sta già riscontrando un ampio gradimento. E ancora un “servizio di autoanalisi” (su controllo e indicazione del medico curante e attraverso uno specifico dispositivo) dei valori ematici di colesterolo, trigliceridi e glicemia, che sarà svolto in tempo reale e a prezzo prezzo standard di mercato.

Altre interessanti novità sono la fidelity card, una tessera fedeltà magnetica che, a chi lo desidera, sarà consegnata gratuitamente e consentirà la raccolta punti sugli acquisti dei prodotti parafarmaceutici (in pratica, tutto ad eccezione dei farmaci e dei prodotti omeopatici). I clienti over 65 e i genitori con figli under 12 riceveranno alla consegna della card un bonus di 50 punti, già utilizzabile come sconto del valore di 10 euro.

Infine anche nelle farmacie comunali gli over 65, residenti a Trieste, potranno richiedere la “carta d'argento”, la tesserina che è stata realizzata dal Comune di Trieste per accedere ad una serie di sconti e agevolazioni nelle catene della grande distribuzione, esercizi commerciali, studi professionali, ed altri servizi.

Nel corso della presentazione dei nuovi servizi offerti, è stato ancora evidenziato il valore di fare acquisti e utilizzare le farmacie comunali, che risulta alla fine un vantaggio a favore della comunità, perché serve a finanziare i servizi pubblici e i servizi sociali erogati sul territorio. Un circolo virtuoso, per questo l'amministrazione comunale è impegnata ad avvicinare sempre più le farmacie alla popolazione, implementando agevolazioni e servizi disponibili, garantendo competenza, professionalità e accoglienza, senza dimenticare l'introduzione del servizio CUP, gli sconti praticati su determinati prodotti di largo consumo per determinate fasce di utenza e gli omaggi periodici.

Diventate comunali dal 1980 e da 3-4 anni passate sotto la gestione dell'Area delle Politiche sociali, le farmacie “Al Cedro” e “Al Cammello” sono state interessate di recente da lavori di riqualificazione dei locali, grazie all'efficiente intervento dell'ufficio manutenzione, e di decorazione delle vetrine (con l'ultimo allestimento ispirato alla Barcolana, a cura dei ragazzi e degli operatori coinvolti nell'ambito del progetto TriesteLaBora) interventi che rendono ora questi spazi sempre più interessanti e accattivanti, per continuare a svolgere un servizio sempre prezioso per la nostra città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacie comunali, attivi il primo "angolo allattamento" per le mamme

TriestePrima è in caricamento