"Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

Il premier Janez Janša sta valutando la possibile apertura della frontiera solo per i residenti del Friuli Venezia Giulia, regione che ha un quadro epidemiologico molto meno preoccupante rispetto al resto d'Italia. Il 6 giugno visita del ministro Di Maio a Lubiana

Si apre uno spiraglio sul fronte del confine italo - sloveno: il premier Janez Janša sta valutando la possibile apertura della frontiera solo per i residenti del Friuli Venezia Giulia, regione che ha un quadro epidemiologico molto meno preoccupante rispetto al resto d'Italia. La dichiarazione è stata data dal primo ministro ai microfoni di Rtv Slovenija. In un colloquio con il premier Conte, Janša avrebbe proposto questa apertura a partire dal 3 giugno, data di scadenza del corrente Dpcm del Governo italiano, e in cui verrà a decadere l'obbligo di non spostarsi da una regione all'altra. Il tutto dipende anche dall'evolversi del quadro epidemiologico nei prossimi giorni e dalla risposta ufficiale del Governo Conte. Intanto è previsto per il 6 giugno un incontro a Lubiana tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e l'omologo sloveno Anže Logar. Non è quindi ancora chiaro se l'eventuale apertura avrà decorrenza da prima di questo incontro o dal 15 giugno, data prevista a livello europeo per l'allentamento delle restrizioni nel superamento dei confini dell'area Schengen.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

Torna su
TriestePrima è in caricamento