rotate-mobile
Incendi in Carso

Incendi e dolo, la risposta ufficiale dei vigili del fuoco: “Nessuna certezza”

Smentite le voci sull'arresto di un possibile responsabile. Sull'eventualità della pista dolosa "non è possibile escludere i confermare nulla. Tutte le notizie che non arrivano dalle fonti ufficiali sono rumors"

"Nessuna certezza sulle cause degli incendi in Carso". Questa la risposta ufficiale dei vigili del fuoco ai molti interrogativi della cittadinanza per i continui roghi che tormentano il territorio cittadino e regionale nelle ultime settimane.

"Da più giorni - spiega la nota -, l'ufficio Comunicazione Regionale della Direzione Regionale Vigili del fuoco del Friuli Venezia Giulia sta ricevendo richieste di conferme su voci che danno come dolosi gli incendi boschivi e di interfaccia che hanno colpito il territorio di competenza in quest'ultimo periodo. Per quel che riguarda i Vigili del fuoco a tutt'oggi non esiste nessuna certezza sulle cause di tali incendi quindi non è possibile escludere i confermare nulla".

Proprio ieri sera è scoppiato un altro incendio, prontamente spento dai vigili del fuoco stessi, sulla ciclabile Cottur. Le segnalazioni dei passanti parlavano di un presunto piromane, che non è stato tuttavia trovato dagli agenti della Polizia di Stato. Questo, il commento dei vigili del fuoco: "Anche questa mattina è stato chiesto a componenti del sopracitato ufficio di confermare una notizia, che si asseriva giungere da fantomatiche fonti VV.F., di un'incendio doloso nella serata di ieri per il quale è anche stato arrestato il responsabile". 

A tal proposito la nota ribadisce che "le uniche fonti dei Vigili del fuoco, che per altro comunicano le notizie per iscritto, sono le Direzioni Centrali, le Direzioni Regionali, gli uffici dei comandi oltre che i canali di comunicazione ufficiali del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. Altresì fonti dei Vigili del fuoco sono considerate interviste e/o dichiarazioni rilasciate da personale VVF autorizzato e inequivocabilmente identificato. Tutti gli altri "rumors" che giungono al di fuori dei sopracitati canali sono da considerarsi notizie infondate". 

"Si precisa inoltre - concludono i vigili del fuoco - che qualora un qualche responsabile di un reato venisse identificato e/o fermato la divulgazione di tale notizia non spetterebbe ai Vigili del fuoco ma alle competenti autorità giudiziarie".

L'incendio a Basovizza è sotto controllo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi e dolo, la risposta ufficiale dei vigili del fuoco: “Nessuna certezza”

TriestePrima è in caricamento