Cronaca

Regione, personale: raggiunto accordo su buoni pasto

Completato l'esame del Regolamento che definisce le modalità di corresponsione del buono pasto, che di fatto riproporrà le modalità operative che già disciplinavano l'erogazione dell'indennità sostitutiva del servizio mensa

Si è positivamente chiuso oggi il confronto tra la delegazione trattante di parte pubblica, guidata dal direttore generale della Regione Roberto Finardi, le organizzazioni sindacali e la Rsu della Regione in merito all'erogazione del buono pasto.

Nell'odierno incontro è stato infatti completato l'esame dello specifico Regolamento che definisce le modalità di corresponsione del buono pasto, che di fatto riproporrà le modalità operative che già disciplinavano l'erogazione dell'indennità sostitutiva del servizio mensa.

Sono stati altresì chiariti alcuni dubbi relativamente all'attribuzione del buono pasto ad alcune specifiche figure professionali dell'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia.

Concluso questo confronto, il Regolamento sarà ora portato all'attenzione della Giunta regionale e, quindi, pubblicato sul Bur, il Bollettino ufficiale della Regione, per la sua effettiva entrata in vigore.

Il Regolamento, è stato deciso, sarà accompagnato da una circolare interna per l'illustrazione delle modalità pratiche sull'utilizzo del buono pasto, per il momento in forma cartacea ma con l'intenzione di una sua successiva applicazione informatica.

Da parte della Regione, è stato inoltre osservato, in questa fase a tutto il personale regionale saranno erogati in un'unica tranche i buoni pasti relativi ai mesi di gennaio e febbraio, nonché gli anticipi relativi ai mesi di marzo e aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, personale: raggiunto accordo su buoni pasto
TriestePrima è in caricamento