menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Area Science Park

Area Science Park

Ricerca: investiti 20 milioni in 2 anni, 70% da fondi regionali

Gli investimenti più consistenti sono andati all'infrastrutturazione tecnologica, alla ricerca nel campo della biomedicina molecolare e al progetto Argo

Sono quasi 20 milioni le risorse investite nel mondo della ricerca scientifica per il biennio 2017-18, di cui 13,5 di fondi regionali. Sono i dati emersi oggi nel corso della conferenza annuale del sistema scientifico e dell'innovazione del Friuli Venezia Giulia (SiS Fvg), tenutasi stamattina nel centro Area Science Park, in collaborazione con il ministero dell'Università e della Ricerca (Miur) e il ministero degli Affari esteri e Cooperazione internazionale (Maeci).

I due Ministeri e la Regione sono i sottoscrittori dell'Accordo per la valorizzazione del sistema scientifico del Friuli Venezia Giulia, firmato nell'agosto del 2016, assieme ad altri 18 istituti di ricerca pubblici, università, organizzazioni di ricerca internazionali e poli scientifici e tecnologici con sede legale o operativa in Friuli Venezia Giulia.

Il piano operativo delle attività ha perseguito quattro obiettivi puntando in particolare sulla realizzazione di una rete scientifica di eccellenza per rafforzare la capacità di azione, attrazione e competitività, a livello nazionale e internazionale, delle istituzioni partner, sulla razionalizzazione delle strutture regionali che operano nella valorizzazione della ricerca, del trasferimento tecnologico e nello sviluppo dell'innovazione, sulla promozione e sui servizi per l'internazionalizzazione dei centri messi in rete nonché sulla divulgazione tecnico-scientifica delle attività di innovazione.

Gli investimenti più consistenti sono andati all'infrastrutturazione tecnologica, alla ricerca nel campo della biomedicina molecolare e al progetto Argo, il sistema che punta a fare del Friuli Venezia Giulia un laboratorio nazionale dell'innovazione, con un programma di tre anni d'attività e un budget di circa 9 milioni di euro, finalizzato ad aumentare la produttività economica e generare nuovi posti di lavoro, attraverso l'interazione tra ricerca e industria. Tutto ciò mentre Trieste si prepara a diventare città della scienza per Esof 2020, l'evento internazionale che convoglierà qui tutto il mondo dell'innovazione e sul quale la Regione ha già previsto un investimento diretto di 1.250.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento