'Salviamo il Porto': stamattina in Piazza della Borsa ottanta indipendentisti (FOTO)

Manifestazione odierna organizzata da Fronte per l'indipendenza del T.L.T, Movimento Trieste Libera, Movimento Autonomia Giuliana, Coordinamento Lavoratori Portuali di Trieste.

Circa ottanta persone si sono date appuntamento questa mattina in Piazza della Borsa, per protestare contro la sdemanializzazione del Porto Vecchio votata in Parlamento esattamente una settimana fa su iniziativa del Senatore del Pd Francesco Russo. A promuovere l'iniziativa odierna quattro tra le maggiori realtà indipendentiste triestine, che lunedì in Piazza Unità avevano firmato un protocollo d'intesa a favore del Porto Vecchio (link qui), precisamente il Fronte per l'indipendenza del T.L.T (Giorgio Marchesich), il Movimento Trieste Libera (Parovel e Giurastante), Movimento Autonomia Giuliana ed il Coordinamento Lavoratori Portuali di Trieste.

Da sottolineare l'assenza del Territorio Libero (TLT3) (Potenza e Deganutti).

L'ufficio stampa del Movimento Trieste Libera fa sapere che  «Gli organizzatori della prima manifestazione unitaria delle organizzazioni indipendentiste triestine per la difesa del Porto Franco Nord (Movimento Trieste Libera, Fronte per l'indipendenza del Territorio Libero di Trieste, Coordinamento Lavoratori Portuali Trieste, Autonomia Giuliana), che si è tenuta sabato 27 mattina, si sono dichiarati soddisfatti della partecipazione di circa 350 persone nonostante il breve preavviso, le giornate festive ed il maltempo».

La nota continua sottolineando che «Il corteo si è mosso da Piazza della Borsa, attraverso Piazza Grande e le Rive sino all'ingresso del Porto Franco Nord fermandosi davanti al monumento all'imperatrice Elisabetta, dove  hanno parlato Roberto Giurastante per Trieste Libera, Giorgio Marchesich per il Fronte e Stefano Puzzer per i portuali».

Infine viene spiegato che «Sono ora in cantiere nuove iniziative locali ed a livello internazionale per bloccare l'entrata in vigore e l'attuazione della norma di legge italiana che vorrebbe eliminare metà porto franco per speculazioni immobiliari ed edilizie ed è anticostituzionale perché viola sia il diritto internazionale che lo stesso ordinamento italiano».

Non è mancata neanche la risposta a distanza di Francesco Russo, tramite il suo profilo facebook, in cui scrive  

«In 30, questa mattina, alla manifestazione contro #PortoVecchioLibero. Mi sembra che i cittadini di Trieste abbiano chiarito una volta per tutte come la pensano e da che parte stanno. #bastaimmobilismo»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento