rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Serracchiani: «Stiamo lavorando ad un piano di sviluppo industriale per la Regione»

17.25 - La presidente della regione «Le imprese che hanno sofferto di meno della crisi - ha continuato - sono quelle che hanno puntato sull' innovazione e sull'internazionalizzazione»

Sono stati trattati i temi fondamentali  per il futuro delle aziende e dell'economia in generale, rispetto  alle sfide dei mercati europei, nel corso della tappa nel Friuli  Venezia Giulia del 'Roadshow' per l'internazionalizzazione  l'Italia per le imprese-con le PMI verso i mercati esteri',  svoltosi alla Fiera di Udine, organizzato dai Ministeri degli  affari esteri e dello sviluppo economico.

La Presidente della Regione, Debora Serracchiani, è intervenuta  ad aprire i lavori delle assise, e ha commentato positivamente  l'iniziativa, che rappresenta la volontà del Governo di fare  sistema.

Serracchiani ha quindi ricordato che il Friuli Venezia Giulia è  un osservatorio privilegiato verso i Paesi vicini, e che il suo  sistema economico, assieme alle istituzioni, è da sempre  impegnato a confrontarsi con i mercati esteri.

Rilevando la necessità di pervenire a una sorta di armonizzazione  fiscale all'interno della UE, Serracchiani ha anche osservato che  le imprese italiane spesso si trovano in difficoltà a rimanere  sui mercati, anche perché si debbono relazionare con economie  dalle caratteristiche talvolta molto diverse.

« Le imprese che hanno sofferto di meno della crisi - ha continuato - sono quelle che hanno puntato sull' innovazione e  sull'internazionalizzazione, ma e' l'intero sistema economico  regionale e italiano a sentire la necessità di essere accompagnato verso le sfide della competizione globale » .

« E il Friuli Venezia Giulia - ha aggiunto Serracchiani - sta lavorando molto in questo senso: sta infatti predisponendo un  piano delle politiche industriali, per realizzare strumenti di  internazionalizzazione adatti, e per lavorare anche sulla  formazione, anche degli imprenditori, al fine di prepararli ad affrontare al meglio i mercati esteri » .

"Questo Piano di sviluppo industriale regionale - ha concluso la  Presidente - punterà a riordinare l'organizzazione del sistema  economico del Friuli Venezia Giulia, stimolando l'intera realtà  regionale a fare sistema".

Nel suo intervento introduttivo, il vice Ministro dello Sviluppo  Economico, Carlo Calenda, ha anticipato che il Governo sta  definendo il piano per l'internazionalizzazione delle imprese che  sarà dotato di 150 milioni di euro.

E che è allo studio la definizione della figura del 'temporary  manager' per le imprese, un manager temporaneo, per accompagnarle
nell'inserimento sui mercati esteri.

Mentre nel corso della sessione tecnica, per illustrare  l'esperienza maturata dal Friuli Venezia Giulia per  l'internazionalizzazione delle imprese, sono intervenuti Mauro  Del Savio, presidente di Finest, la società finanziaria per la  internazionalizzazione delle imprese a Nord Est, partecipata  dalla Regione, ed Enrico Bertossi, presidente di Informest,  struttura pubblica fondata dalla Regione Friuli Venezia Giulia,
dalla regione Veneto e dal Ministero per lo Sviluppo Economico  nel 1991 per promuovere lo sviluppo economico e i processi di  internazionalizzazione creando i presupposti per l'affermazione  delle imprese all'estero.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serracchiani: «Stiamo lavorando ad un piano di sviluppo industriale per la Regione»

TriestePrima è in caricamento