rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Boom di casi in Slovenia: da lunedì nuove misure

Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati quasi 4 mila nuovi casi. Secondo il ministro della Sanità, con le attuali norme in vigore, nei prossimi giorni un cittadino su quattro dovrà sottoporsi a quarantena

In Slovenia sono quasi 4 mila (3829) i tamponi risultati positivi nelle ultimi 24 ore. Cinque i morti. A fronte di questi numeri e dell'intesificarsi della quinta ondata, il governo sta esaminando le misure che dovrebbero entrare in vigore il 10 gennaio. Lo ha riportato Lavoce.hr

Su suggerimento degli epidemiologi, il periodo di quarantena per le persone venute a contatto con un positivo verrà ridotto da 10 a sette giorni. Nessun obbligo di tampone allo scadere del termine. La quarantena non si applicherà a coloro che hanno ricevuto il booster, mentre rimangono invariate le misure legate all'isolamento delle persone affette da Covid. Il governo deve ancora discurtere sulla possibilità di introdurre un'eccezione per l'isolamento dei guariti o delle persone con due dosi di vaccino a contatto con un paziente positivo. Non si è ancora parlato di obbligo vaccinale.

Sul fronte scuola, nonostante l'alto numero di nuovi casi rilevato negli ultimi giorni, le lezioni continueranno in presenza, mentre verranno inasprite alcune regole inerenti alle Case di riposo, dove il virus dilaga nonostante l'alta percentuale di vaccinati tra i fruitori.
Secondo le stime del ministro della Sanità Janez Poklukar, con le attuali norme in vigore, nei prossimi giorni un cittadino su quattro si troverà in quarantena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di casi in Slovenia: da lunedì nuove misure

TriestePrima è in caricamento