Cronaca

"Sparerei ai migranti" poi "non volevo istigare alla violenza": Calligaris fa retromarcia

Il consigliere della Lega si dichiara "sinceramente pentito" di aver pronunciato parole che possano essere ricondotte "ad azioni violente"

Dietrofront di Calligaris che, qualche ora dopo le parole pronunciate durante il confronto con i militanti di CP. nel corso dell'irruzione di questa mattina in consiglio regionale, ha deciso di pubblicare le sue scuse in una nota. Il consigliere della Lega si dichiara infatti "sinceramente pentito" di aver pronunciato parole che possano essere ricondotte "ad azioni violente" lontane dal suo modo di essere". Calligaris chiede scusa a "chiunque possa rimanere turbato dai toni e dal significato delle parole da me usate" e ha voluto sottolineare che è andato oltre in un momento di concitazione e che non era sua intenzione "istigare alla violenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sparerei ai migranti" poi "non volevo istigare alla violenza": Calligaris fa retromarcia

TriestePrima è in caricamento