"Sparerei ai migranti" poi "non volevo istigare alla violenza": Calligaris fa retromarcia

Il consigliere della Lega si dichiara "sinceramente pentito" di aver pronunciato parole che possano essere ricondotte "ad azioni violente"

Dietrofront di Calligaris che, qualche ora dopo le parole pronunciate durante il confronto con i militanti di CP. nel corso dell'irruzione di questa mattina in consiglio regionale, ha deciso di pubblicare le sue scuse in una nota. Il consigliere della Lega si dichiara infatti "sinceramente pentito" di aver pronunciato parole che possano essere ricondotte "ad azioni violente" lontane dal suo modo di essere". Calligaris chiede scusa a "chiunque possa rimanere turbato dai toni e dal significato delle parole da me usate" e ha voluto sottolineare che è andato oltre in un momento di concitazione e che non era sua intenzione "istigare alla violenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, quattro sono a Trieste

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento