Tram, Dipiazza tuona contro l'Ustif: «Siamo alle comiche, inviategli mail “interessanti”»

«Questi servitori dello Stato bloccano la ripartenza con assurde prescrizioni»

«Allucinante, siamo arrivati alle comiche! Questo Dott. Ing. Antonio Defazio dell'Ustif di Venezia, continua a bloccare la ripartenza del Tram di Trieste-Opicina». Lo afferma il sindaco Roberto Dipiazza in un video pubblicato sulla pagina Facebook, nel quale invita anche i cittadini a scrivere direttamente all'Ustif fornendo l'indirizzo mail.
«Dopo che il Comune di Trieste ha fatto il progetto generale anche in forza delle loro precedenti indicazioni, la Regione Fvg ha messo milioni di risorse, la Trieste Trasporti ha lavorato sulla funicolare, questi servitori dello Stato - continua  il sindaco - si permettono di bloccare la trenovia di Trieste con una serie incredibile di prescrizioni folli».

«Sapete qual'è il problema di questo Paese? - conclude Dipiazza - Sono i servitori dello Stato, che ci impediscono di lavorare  e che, per quanto riguarda le prescrizioni, sono andati a cercare cose insensate a detta degli stessi tecnici. Questo modo di lavorare non mi piace perché non è fatto nell’interesse del Paese. Mandate quindi qualche mail "interessante", perchè se la meritano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento