rotate-mobile
Calcio

Quarant'anni senza Stefano Furlan, i tifosi dell'Austria Wien lo ricordano a Vienna

L'imponente coreografia dei tifosi, che da qualche anno hanno stretto un gemellaggio con la tifoseria triestina

La tifoseria dell'Austria Wien, durante il campionato a Vienna, omaggia Stefano Furlan a 40 anni dalla sua morte. I tifosi, che da qualche anno hanno stretto un gemellaggio con quelli dell'Unione Sportiva Triestina Calcio 1918, hanno dedicato a Furlan un'imponente coreografia con la scritta "Stefano presente, Trieste non l'ha dimenticato - Stefano Furlan ucciso dallo stato, Acab". Presenti anche alcune decine di ultras della Curva Furlan, che ogni anno, l'8 febbraio, commemorano il tragico episodio in cui, 40 anni fa, Stefano è stato colpito con una manganellata alla testa da un poliziotto dopo il derby Triestina - Udinese allo stadio Grezar. Il ragazzo, appena 20enne, è deceduto dopo 20 giorni di coma. Molte le iniziative di commemorazione organizzate dalla tifoseria nel quarantennale della morte, tra cui la mostra "Col tuo nome addosso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarant'anni senza Stefano Furlan, i tifosi dell'Austria Wien lo ricordano a Vienna

TriestePrima è in caricamento