Certificato di morte: tutte le informazioni utili del Comune di Trieste

La morte di un familiare comporta una serie di incombenze burocratiche, tra cui la richiesta del certificato di morte, un documento che serve a regolare i rapporti tra privati o con le Pubbliche Amministrazioni. Ecco come richiederlo a Trieste

La morte di un familiare comporta una serie di incombenze burocratiche, tra cui la richiesta del certificato di morte, un documento che serve a regolare i rapporti tra privati o con le Pubbliche Amministrazioni. Come si legge sul sito del Comune di Trieste, dal 1° gennaio 2012 i certificati anagrafici e di stato civile sono validi e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i Gestori di Pubblici Servizi i certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dalla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Certificato di morte e atto di morte: le differenze

Il certificato si distingue dall'atto di morte. Quest'ultimo è un atto redatto da un ufficiale di stato civile presente sul luogo del decesso che certifica la morte. Se la morte avviene in ospedale o in una casa di cura, può essere un medico o il direttore sanitario a richiedere l'atto di morte, se la morte avviene in casa, invece, sarà un familiare o l'agenzia funebre a richiederlo. L'atto di morte è necessario per richiedere il certificato di morte. Quest'ultimo contiene, le generalità del defunto, e informazioni fondamentali che ne attestano ufficialmente il decesso. 

A cosa serve il certificato di morte?

Il certificato di morte viene solitamente richiesto per successione e, dunque, eredità. Gli eredi devono presentare il documento all'Agenzia delle Entrate entro 12 mesi dalla morte del proprio caro, infatti per la pratica di successione, il certificato di morte è tra i documenti richiesti. Il certificato di morte è indispensabile anche per richiedere sospensione del pagamento della pensione erogata dall’Inps, disattivazione di utenze a nome della persona che non c'è più.

Come ottenere il certificato di morte

Per ottenere il certificato, l'atto deve essere contenuto nei registri di cittadinanza del comune. Il Comune di Trieste rilascia gli estratti e i certificati relativi a nascite, matrimoni, morti registrati a Trieste dopo giorno 1 gennaio 1924.

Come fare richiesta

  • per gli atti registrati tra il 1924 e il 1982 gli estratti vanno richiesti all'Archivio dello Stato Civile (Passo Costanzi, 2 - Piano terra);

  • per gli atti registrati da giorno 1 gennaio 1983 ad oggi gli estratti vengono rilasciati dai Centri Civici (Altipiano Ovest - Loc. Prosecco, 159; Altipiano Est - via Doberdò, 20/3; San Vito/Citta Vecchia - via Vittorio Locchi, 3/b; Teatro Romano - via del Teatro Romano, 7/b).

Sia gli estratti che i certificati vengono rilasciati in esenzione da bolli e diritti.

L’estratto dell’atto di morte può essere rilasciato su modello plurilingue per i seguenti paesi aderenti alla Convenzione di Vienna del 8.9.1976: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Francia, Germania, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia.

Docmenti

Per fare domanda occorre un documento d'identificazione valido.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata del Comune di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento