Separazioni e divorzi: come e dove fare richiesta a Trieste

La separazione legale è quel provvedimento con cui il giudice autorizza i coniugi a vivere separati e stabilisce le condizioni per l'affidamento dei figli minori, l'assegnazione della casa familiare ed altro ancora. Ecco le procedure da seguire per fare richiesta a Trieste

La separazione legale è quel provvedimento con cui il giudice autorizza i coniugi a vivere separati e stabilisce le condizioni per l'affidamento dei figli minori, l'assegnazione della casa familiare e l'eventuale pagamento di un assegno di mantenimento da parte di un coniuge in favore dell'altro e dei figli. Esistono due tipi di separazione legale, quella consensuale in cui i coniugi sono d'accordo su come regolare i loro rapporti e chiedono che il Tribunale prenda atto della loro volontà; e la seprazione giudiziale in cui invece questo accordo non c'è ed è il Tribunale che decide, dopo gli opportuni accertamenti, le condizioni della separazione. Dopo la richiesta di separazione legale sarà poi possibile, entro i termini stabiliti dalla legge, richiedere il divorzio. I tempi per poter presentare domanda di divorzio sono stati ridotti da tre anni a sei mesi nel caso di separazione consensuale, o 1 anno nell’ipotesi della separazione giudiziale.

Le procedure da seguire a Trieste

Come si legge sul sito del Comune di Trieste, le sentenze di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio vengono inviate direttamente dai Tribunali italiani che le hanno emesse all'ufficio di stato civile del Comune dove è stato celebrato il matrimonio (se avvenuto in italia) o dove è stato trascritto (se avvenuto all'estero). L'ufficio provvederà alle annotazioni nei registri di stato civile, alla variazioni anagrafiche e alle comunicazioni ai Comuni di residenza degli interessati, se diversi da Trieste.

I requisiti richiesti sono i seguenti: essersi sposati a Trieste; in caso di matrimonio all'estero, avere trascritto l'atto al Comune di Trieste. Per fare richiesta bisogna recarsi o contattare l'Ufficio di Stato Civile in passo Costanzi 2.

Separazioni e divorzi davanti all'Ufficiale di Stato Civile

I coniugi hanno la possibilità di comparire direttamente dinanzi all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

In questo caso, i requisiti richiesti sono:

  • essere residente nel comune di Trieste (almeno uno dei due coniugi); aver contratto matrimonio (civile o religioso con effetti civili) nel Comune di Trieste o aver contratto matrimonio all'estero e fatto trascrivere l'atto di matrimonio presso lo Stato Civile del Comune di Trieste.

  • Non essere genitori di figli minori, maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ai sensi dell’art. 3, comma 3, della L. 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero economicamente non autosufficienti.

Per sottoscrivere l'accordo i coniugi si presenteranno personalmente, solo dopo aver fissato un appuntamento, muniti del proprio documento di identità in corso di validità.

L'accordo: 2 appuntamenti

Inoltre, al fine di promuovere una maggiore riflessione sulle decisioni in questione, la legge ha previsto un secondo passaggio dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile, a distanza di non meno di 30 giorni dal primo, per confermare l'accordo. Una volta stabilita la data del secondo appuntamento, che verrà inserita nell'atto di accordo, questa sarà immodificabile. Una volta confermato l'accordo, la separazione/il divorzio diventerà effettivo a partire dalla data di primo appuntamento. La mancata comparizione delle parti al secondo appuntamento equivale a mancata conferma dell'accordo. 

Documenti da presentare

Ricapitolando, per prima cosa bisogna richiedere un primo appuntamento all'indirizzo mail matrimoni@comune.trieste.it  allegando una copia del documento d'identità del richiedente. Dopodiché occorre la sottoscrizione degli atti su appuntamento da richiedere alla indirizzo mail matrimoni@comune.trieste.it ricordando di allegare alla richiesta una copia del proprio documento di identità. Per l'atto di conferma, di separazione o divorzio, l'importo dovuto è di 16.00 euro e la copia della ricevuta di pagamento andrà consegnata all'Ufficio di persona o inviata via mail all'indirizzo mail  matrimoni@comune.trieste.it. Se richiesta, occorrerà anche una copia conforme della sentenza di separazione.

Separazioni e divorzi davanti all'avvocato

Facoltativamente, i coniugi possono concludere la convenzione di negoziazione assistita davanti ad almeno un avvocato per parte, per raggiungere una soluzione consensuale di separazione personale, di divorzio o di modifica delle condizioni di separazione o divorzio. Una volta formalizzato l’accordo delle parti e ottenuto il prescritto nulla osta o autorizzazione, l'avvocato trasmetterà la copia autentica dell'accordo all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di celebrazione del matrimonio o, in caso di celebrazione avvenuta all'estero, dove esso è stato trascritto.

  • Requisiti: sia in assenza che in presenza di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave e di figli maggiorenni economicamente non autosufficienti; nel primo caso l’accordo concluso è valutato esclusivamente dal Procuratore della Repubblica, che esprime un nulla osta, mentre nel secondo caso (presenza di figli minori o non autosufficienti), al vaglio del Procuratore della Repubblica si può aggiungere anche un passaggio dinanzi al Presidente del Tribunale.
  • Modalità di accesso: la sottoscrizione dell'atto di richiesta avverrà su appuntamento, secondo la disponibilità  all'ufficio Stato Civile - Matrimoni dalle 14.00 alle 16.00 e solo dopo aver preso appuntamento contattando il numero 040 6754488. L'avvocato è obbligato a trasmettere la copia autentica dell'accordo entro il termine di 10 giorni a decorrere dalla data di comunicazione alle parti del provvedimento (nulla osta o autorizzazione). È sufficiente che alla trasmissione provveda uno soltanto degli avvocati che abbia assistito uno dei coniugi ed ha autenticato la sottoscrizione. L'Ufficiale dello Stato Civile trascriverà poi l'accordo nei registri dello stato civile e provvederà alle relative annotazioni. La richiesta di trascrizione deve contenere la dichiarazione di conformità all'originale dell'accordo e del provvedimento (nulla osta o autorizzazione) firmata digitalmente.

Documenti necessari

  • Copia autentica dell'accordo con relativo nullo osta/autorizzazione del Tribunale.

  • Modello di rilevazione Istat compilato nelle parti di competenza.

Nuove modalità di gestione del servizio

Ricordiamo, infine, che l'Ufficio Separazioni e divorzi e Unioni civili, con sede in Passo Costanzi n. 2, per far fronte all'emergenza Covid-19, dal 2 marzo 2020 riceve esclusivamente su appuntamento. Per fissarne uno o per richiedere informazioni sarà possibile inviare una richiesta all'indirizzo mail dedicato divorzi@comune.trieste.it, oppure sarà possibile contattare lo 040 675 4488 nelle giornate di martedì e giovedì dalle ore 12.00 alle ore 13.00.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata del Comune di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

Torna su
TriestePrima è in caricamento