menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, dubbi di Roberti (Lega): «Nessuna tutela per salute cittadini e incertezza per lavoratori»

Queste le riflessioni del candidato sindaco e segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti sul caso Ferriera: «Rimane tuttavia la sensazione che la partita della Ferriera sia stata gestita nel peggiore dei modi dal sindaco uscente, che si è dimostrato incapace di imporre condizioni vincolanti agli investitori e di tutelare la salute dei cittadini»

«Nessuna tutela per la salute dei cittadini e troppi interrogativi aperti sul futuro dei lavoratori».

Queste le riflessioni del candidato sindaco e segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti sul caso Ferriera.

«Il piano industriale di Arvedi include lo sviluppo della logistica, l’avvio di un laminatoio, cioè un’attività industriale 'a freddo' e prevede una riduzione, magari il superamento, dell’attività della cokeria, quella maggiormente impattante: parole pronunciate il 9 ottobre 2014 non da qualche esponente della Lega Nord bensì dal sindaco uscente, alla luce delle quali le forti preoccupazioni sul destino dei lavoratori della Ferriera, intensificatesi a seguito della notizia dell'esternalizzazione del ramo logistico di Siderurgica Triestina, assumono ulteriore peso specifico». pierpaolo roberti lega nord-2

«Non vorrei infatti - spiega Roberti - che la decisione di scindere l'attività pulita e redditizia da quella impattante e onerosa possa un giorno consentire al Gruppo Arvedi di chiudere la seconda pur avendo intascato soldi pubblici per decine di milioni di euro».

«Spero di sbagliarmi e mi auguro che la proprietà e l'amministrazione comunale vogliano fare immediatamente luce sui molti punti bui della questione, sia in relazione al futuro occupazionale di centinaia di triestini che per quanto concerne i continui sforamenti di Pm10, giunti a quota 114 nel solo 2015».

«Rimane tuttavia la sensazione che la partita della Ferriera sia stata gestita nel peggiore dei modi dal sindaco uscente, che si è dimostrato incapace di imporre condizioni vincolanti agli investitori e di tutelare la salute dei cittadini: di questo e di molto altro - conclude Roberti - sarà chiamato a rispondere a primavera prossima».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento